Impronte digitali a scuola: docenti esclusi dai controlli. Per i Ds un sistema ad hoc per monitorare le presenze

3  min di lettura

I docenti delle scuole saranno esclusi dal nuovo controllo della presenza in servizio. Ovvero con la rilevazione delle impronte digitali e la videosorveglianza. Per i dirigenti scolastici, invece, sarà messo a punto un sistema ad hoc per controllare la presenza giornaliera negli istituti scolastici. Questa la modifica inserita nel ddl Concretezza prima dell’approdo in aula del testo.

Il ritocco è stato deciso poco prima del via libera in commissione Affari costituzionali, dopo che relatori e Governo hanno deciso di accogliere la condizione contenuto nel parere della commissione Cultura che si era espressa sull’articolo 2 del ddl a firma Giulia Bongiorno. In un primo momento, era stato deciso di risolvere la questione durante il passaggio in aula, ma all’ultimo la modifica è stata recepita in commissione con il via libera dei due relatori. Per i due partiti di maggioranza il testo in aula non necessita di ulteriori modifiche. Anche per questo tra gli emendamenti depositati in assemblea non ci sono proposte a firma M5s e Lega.

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi.