Web

Secchioni ieri, superstar oggi: ecco chi sono i Vip che andavano meglio a scuola

7  min di lettura
vip

Spesso si sente dire in giro che i Vip sono persone poco istruite, senza arte né parte, che hanno dedicato gran parte della vita alla carriera anziché all’istruzione. Ebbene, questo non è sempre vero. Ci sono esempi di persone famose, anche nel mondo dello spettacolo, che a scuola e all’università avevano davvero un ottimo rendimento.

E’ il caso di Noemi, 37enne cantante romana dall’inconfondibile voce roca e calda. Al liceo classico, raccontano i suoi conoscenti dell’epoca, era la più brava della classe. Come pure al DAMS, che ha frequentato dopo gli studi superiori.

Sempre nel mondo della musica spicca il giovane Michele Bravi, anch’egli molto bravo ai tempi della scuola. “Sedevo sempre in fondo alla classe – ha spiegato in un’intervista – perché, essendo molto secchione, avevo un po’ il bisogno di fare confusione durante le ore di lezione. I prof si fidavano di me perché sapevano che facevo il mio dovere”.

Un Vip particolarmente profittevole è Elio (frontman del gruppo “Elio e le storie tese”). Diplomato con il massimo dei voti alle superiori, diplomato anche in Conservatorio e laureato, pensate un po’, in Ingegneria Elettronica.

C’è spazio anche per il maestro Giovanni Allevi, cosa che in effetti non desta grande stupore. Il pianista marchigiano, infatti, ha un diploma in pianoforte e una laurea in Filosofia ottenuti entrambi con il massimo dei voti.

Particolare, sempre nel mondo delle note, il caso di Claudio Baglioni. Molto promettente a scuola, infatti, il cantautore romano aveva abbandonato gli studi universitari per dedicarsi alla carriera. Con grande determinazione, però, li ha ripresi in età avanzata per laurearsi in architettura all’università La Sapienza di Roma.

Vip secchioni: cinema e sport

Anche la settima arte conosce alcuni ex-secchioni tra i suoi Vip più conosciuti. In questo senso merita una menzione speciale Carlo Verdone, arcinoto attore, regista e caratterista romano. Diplomato al liceo classico con 60/60, si è laureato in lettere con 110 e lode presentando una tesi sul cinema muto, la sua passione sin da piccolo. Ma c’è un’altra passione che gli ha dato grandi soddisfazioni: quella per la medicina. Verdone, infatti, ha dichiarato più di una volta di essere un grandissimo appassionato della materia, e di studiarla nel tempo libero. Non a caso, infatti, anche alcuni dei suoi personaggi più celebri sono ipocondriaci e “fissati” con la medicina. Per questa sua peculiarità, inoltre, gli è stato conferito un riconoscimento dalla facoltà di medicina dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Tra i comici Vip spicca anche Checco Zalone, al secolo Luca Medici, studente modello al liceo e laureato in Giurisprudenza all’università di Bari. “L’unica città al mondo- racconta Checco – in cui ci sono più avvocati che cittadini”.

Infine, ci sono Vip-secchioni, persino nel mondo dello sport. Basti pensare al calciatore Giorgio Chiellini, difensore della Juventus. Molto diligente durante il periodo scolastico, Chiellini è riuscito a conciliare l’impegno agonistico con lo studio universitario, laureandosi in Business Administration con 110 e lode. Come pure è laureato il CT Antonio Conte, storico allenatore della Juve attualmente in cerca di squadra, laureatosi in scienze motorie anch’egli con il massimo dei voti.

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi.