Riconoscimento biometrico e impronte: come cambia NoiPA per i docenti. Tutte le novità

4  min di lettura

A poche settimane dall’aggiornamento dell’App di NoiPA, che ha visto l’implementazione del servizio “Consultazione Pagamenti”, arriva un ulteriore e importante aggiornamento per la prima applicazione ufficiale di NoiPA. Da oggi l’utente potrà accedere all’App tramite impronta digitale oppure, esclusivamente sui dispositivi abilitati, con riconoscimento facciale.

Grazie all’integrazione del riconoscimento biometrico, non sarà più necessario inserire codice fiscale e password per accedere ai servizi offerti dall’applicazione. In alternativa, l’utente che non desidera utilizzare questa nuova modalità di accesso potrà disabilitare la funzione. E, di conseguenza, continuare ad utilizzare le proprie credenziali oppure l’identità digitale unica SPID.

L’App “NoiPA”, che ha da poco raggiunto il traguardo degli oltre 250mila download, sarà gradualmente arricchita con nuove funzionalità. In linea con il percorso di evoluzione del sistema NoiPA verso la realizzazione di un sistema unico di gestione del personale di tutta la Pubblica Amministrazione italiana.

L’aggiornamento è già disponibile sugli store.

Leggi anche queste notizie su Oggi Scuola:

Per cosa andiamo a votare? Le Elezioni Europee spiegate a un bambino di 10 anni

Docente sospesa. Stefano Zecchi: “Pessima. I veri professori insegnano, non manipolano”

Leggi anche: Scuola. I docenti superano il concorso, ma rimangono disoccupati o precari

Potrebbe interessarti: Scuola, DL inclusione. Conte: “Consentiremo una crescita degli alunni disabili sul piano dell’uguaglianza”

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sul profilo ufficiale Twitter

 

I commenti sono chiusi.