Focus

Miur

Sindacati

Vespa (AnDDL): “Grazie alla ritrovata unità sindacale si è giunti a dare una risposta ai tanti docenti precari”

Accordo fatto. L’11 giugno scorso il tavolo di confronto tra Governo, Miur e Sindacati ha portato alla firma di un’intesa che apre un nuovo scenario nella Scuola pubblica italiana. Si è sancita la legittimità di un diritto, il diritto a continuare a lavorare, per decine di migliaia di precari. Ho tardato a commentare l’intesa raggiunta in settimana, – scrive in …

Dirigenti scolastici: impronte digitali ogni volta che entrano e escono da un plesso

“Cio’ che sembrava un paradosso si e’ compiuto. I dirigenti scolastici, data l’approvazione del decreto concretezza, ogni volta che entreranno o usciranno da uno dei plessi della scuola dovrebbero essere riconosciuti da un mini pc che ne rileverebbe le impronte digitali. Il costo che lo Stato dovrebbe sostenere per installare rilevatori biometrici nei 2300 edifici scolastici del Lazio, ad esempio, …

Servizio nelle scuole paritarie: deve essere utile per mobilità e ricostruzione di carriera. La sentenza

Quella arrivata oggi è una vittoria completa ottenuta dai legali Anief Fabio Ganci e Walter Miceli presso il Tribunale del Lavoro di Termini Imerese (PA). Che emana due sentenze di pieno accoglimento a conferma che il servizio svolto nelle scuole paritarie deve essere riconosciuto. E valutato nelle procedure di trasferimento e anche ai fini della ricostruzione di carriera. Ancora possibile …

Normative

Didattica

Docenti

Opinioni

Desiderio: “La scuola di oggi e` la distruzione della scuola di ieri, quella di Giovanni Gentile”

di Giancristiano Desiderio – Il Giornale Mentre mi accingo a scrivere dell’ultimo libro di Ernesto Galli Della Loggia, L’aula vuota. Come l’Italia ha distrutto la sua scuola (Marsilio), ho sotto mano un libro del 1920 edito da Laterza: La riforma dell’educazione. L’autore è Giovanni Gentile, che nel giro di tre anni avrebbe varato la sua famosa riforma. E che in …

Maturità, Vespa: “Ridiamo autorità ai docenti cosi da non avere studenti in short ed infradito all´esame”

Bruno Vespa – Quotidiano.net Agli esami di maturità del 1962 (dove si portava il programma dell’intero triennio!) ci presentammo ovviamente in giacca e cravatta. Il preside, che veniva al liceo classico statale in doppiopetto blu, avrebbe gradito l’abito scuro, ma dovette adattarsi ai tempi. Vedo che adesso il ministro dell’Istruzione, Bussetti, ha disposto che i ragazzi/ragazze non si presentino in …