Copione che fai?

Home Docenti

Docenti

Azzolina (M5S): “Classi pollaio, si parta con i fondi per l’abolizione. E’ urgenza”

Azzolina (M5S): “Prendiamo atto con soddisfazione che la necessità di affrontare i temi chiave del sovraffollamento delle classi. e della dispersione scolastica sia evidenziata anche dal ministro dell’Istruzione Bussetti. La qualità dell’esperienza formativa e l’urgenza di strappare i nostri giovani ai pericoli della strada sono un faro irrinunciabile per il MoVimento 5 Stelle. Su questi temi siamo al lavoro dal …

Buoni pasto agli insegnanti e agli ATA come per tutti gli altri dipendenti pubblici

Perché un insegnante e tutto il personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola non può accedere al buono pasto invece accordato agli altri dipendenti pubblici? La domanda è stata rivolta dalla delegazione Cisal all’XI Commissione del Senato, corredata da una precisa proposta emendativa al disegno di legge S. n. 920 sugli interventi che in Parlamento si intendono adottare “per la …

L’Italia è quintultima in Europa per spesa in istruzione: è allarme povertà educativa ed economica. I DATI

Istruzione e povertà reale ed educativa sono elementi strettamente correlati. Sono i minori a essere i più colpiti dalla povertà assoluta. Nel 2005 era assolutamente povero il 3,9% dei minori di 18 anni, un decennio dopo la percentuale di bambini e adolescenti in povertà è triplicata, attualmente supera il 12%. È quanto emerge dal secondo Rapporto sulla povertà educativa minorile …

Impronte digitali a scuola: docenti esclusi dai controlli. Per i Ds un sistema ad hoc per monitorare le presenze

I docenti delle scuole saranno esclusi dal nuovo controllo della presenza in servizio. Ovvero con la rilevazione delle impronte digitali e la videosorveglianza. Per i dirigenti scolastici, invece, sarà messo a punto un sistema ad hoc per controllare la presenza giornaliera negli istituti scolastici. Questa la modifica inserita nel ddl Concretezza prima dell’approdo in aula del testo. Il ritocco è …

Stipendi docenti sotto la soglia di povertà: mille euro in meno al mese rispetto all’UE

La differenza strutturale tra il compenso di un insegnante italiano e quello di un collega europeo sta nelle progressioni accreditate nel tempo. Ai nostri docenti si applicano aumenti minimi, in media ogni quattro-cinque anni, mentre ai colleghi di oltre confine si danno incrementi più ravvicinati e sostanziosi. Il risultato di questo gap, riportato in modo fedele nell’annuale pubblicazione dell’OCSE, Regard …

“Continuerò a credere in una scuola diversa, umana. Come quella di Don Milani, Montessori, Calamandrei”

PER UNA SCUOLA UMANA Sarà, ma nonostante tutto, o forse proprio perché insegno da tanti anni, sogno ancora una scuola umana. In 33 anni l’ho vista cambiare, in peggio, la scuola che conoscevo e amavo.  La scuola della Costituzione. La Buona Scuola di Renzi ha trasformato la scuola in un’azienda, con le stesse regole massacranti della peggiore delle aziende. Per …

Pagina 1 di 11612345 102030...Ultimo