Organici Ata: 20 mila posti rimasti solo sulla carta, al via i ricorsi contro lo schema di decreto ministeriale

7  min di lettura
scuola

Organici Ata – Per attivare 20 mila nuovi posti prevista dalla normativa nei i profili AS e C, coordinatori dei collaboratori scolastici, degli assistenti tecnici e amministrativi. Adesione entro il 30 giugno per rivendicare in organico di diritto l’attivazione dei posti per i profili AS “addetto ai servizi” e C.

Secondo la specifica Tabella allegata alla contrattazione nazionale, infatti, il profilo As nella funzione di “addetto ai servizi” svolge lavoro di coordinamento dell’attività del personale appartenente al profilo A. Di cui comunque, in via ordinaria, svolge tutti i compiti e svolge, inoltre, la fondamentale attività di assistenza agli alunni disabili e di monitoraggio delle esigenze igienico-sanitarie della scuola, in particolare dell’infanzia.

Il profilo dell’area C, invece, per gli amministrativi prevede lo svolgimento di attività lavorativa complessa con autonomia operativa e responsabilità diretta nella definizione e nell’esecuzione degli atti a carattere amministrativo contabile di ragioneria e di economato, pure mediante l’utilizzazione di procedure informatiche. Sostituisce il DSGA. Può svolgere attività di formazione e aggiornamento ed attività tutorie nei confronti di personale neo assunto. Partecipa allo svolgimento di tutti i compiti del profilo dell’area B. Coordina più addetti dell’area B. Per il profilo Area C previsto per i tecnici, invece, svolge attività lavorativa complessa con autonomia operativa e responsabilità diretta. Anche mediante l’utilizzazione di procedure informatiche nello svolgimento dei servizi tecnici nell’area di riferimento assegnata.

In rapporto alle attività di laboratorio connesse alla didattica, è subconsegnatario con l’affidamento della custodia e gestione del materiale didattico, tecnico e scientifico dei laboratori e delle officine. Nonché dei reparti di lavorazione. Conduzione tecnica dei laboratori, officine e reparti di lavorazione, garantendone l’efficienza e la funzionalità. Partecipa allo svolgimento di tutti i compiti del profilo dell’area B. Coordina più addetti dell’area B.

Gli organici ATA per il prossimo anno scolastico, ancora una volta, non contemplano i posti per i profili AS “addetto ai servizi” e C. Come sindacato non possiamo esimerci dal contestare tale mancata previsione di circa 20 mila posti mai attivati e previsti da 25 anni dalla legge e dal contratto” spiega Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief. “I due profili dell’area C (Coordinatore amministrativo/tecnico) e il profilo di collaboratore scolastico addetto ai servizi (Area As) sono inseriti nel CCNL e previsti dalla normativa. Ma ad oggi inesistenti. Come ci si possa privare di professionalità così determinanti nelle nostre scuole è inconcepibile per cui non tollereremo oltre il silenzio assordante del Miur e procederemo in tribunale”.

Per aderire ai ricorsi Anief sugli organici ATA per l’attivazione in Organico dei profili AS “addetti ai servizi” e C entro il prossimo 30 giugno, clicca qui.

La norma è chiara, eppure da vent’anni dei profili AS e C per i coordinatori dei collaboratori scolastici e degli assistenti tecnici e amministrativi non c’è traccia. Addirittura, in diverse province si tagliano posti. Il sindacato rompe gli indugi e ricorre al Tar per commissariare il ministero dell’Istruzione.

Comunicato stampa ANIEF

Leggi qui altre notizie su OggiScuola

Seguici anche sulla nostra pagina social Facebook e sul profilo ufficiale Twitter

I commenti sono chiusi.