TFA Sostegno, svolta in Tribunale: il personale educativo parteciperà alle selezioni per specializzazione alla primaria

5  min di lettura

TFA Sostegno. L’Anief fa riconoscere il diritto del personale educativo abilitato a partecipare alle selezioni per i corsi di specializzazione per il sostegno per la scuola primaria. Il TAR Lazio, infatti, ha ribadito quanto già precedentemente ottenuto dal sindacato e confermato l’equipollenza. Equipollenza della abilitazione all’insegnamento nelle istituzioni educative con l’abilitazione all’insegnamento nella scuola primaria.

IL COMMENTO DI PACIFICO

Marcello Pacifico: “siamo pienamente soddisfatti e questa vittoria. Si aggiunge a quelle già ottenute per l’inserimento sia nella II fascia delle Graduatorie d’Istituto, sia nelle Graduatorie a Esaurimento per la Scuola Primaria del personale educativo abilitato”.

IL TAR sul TFA

Il TAR Lazio, infatti, ha accolto l’istanza cautelare anche per quanto riguarda la partecipazione ai corsi di sostegno. Disposta, infatti, “l’ammissione con riserva dei ricorrenti al percorso di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno”.

Il Ministero dell’istruzione, ora, e le singole università dovranno procedere all’organizzazione delle prove suppletive dando corretta esecuzione al provvedimento cautelare. L’Ufficio Legale dell’Anief sta predisponendo le specifiche istruzioni che saranno inviate ai ricorrenti.

“Sono davvero troppe le illegittimità perpetrate dal Miur in questi anni che hanno escluso categorie di docenti abilitati dalla possibilità di corretta partecipazione ai corsi di specializzazione sul sostegno o di inserimento nelle GaE e ribadiamo che la nostra azione non si fermerà e continueremo a tutelare i diritti dei precari della scuola in tutte le sedi opportune”. Ancora possibile aderire al ricorso per accedere alle prove scritte del TFA Sostegno per quanti hanno raggiunto nella preselettiva il punteggio di 18/30, ma sono stati comunque esclusi. Le adesioni al ricorso Anief scadono il prossimo 13 maggio.

Leggi altre notizie sul sito OggiScuola

Seguici anche su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi.