Giornata mondiale del libro. Ecco cinque volumi sulla scuola che tutti i docenti dovrebbero leggere

5  min di lettura

I docenti apprendono i segreti del mestiere sul campo, tra i banchi di scuola e durante le attività di formazione e aggiornamento. Ma non solo, ovviamente. Accompagnare all’ordinaria attività didattica un buon approfondimento personale – specie durante le vacanze – è altrettanto importante. I libri possono essere strumenti importanti in questo tipo di operazione. Eccone cinque, scelti da OggiScuola, tra grandi classici e novità di recente uscita.

“Lettera a una professoressa” di Don Lorenzo Milani è senza dubbio il primo della lista. Nuovi strumenti, obiettivi e mentalità per abbattere la struttura classista della scuola. Un grande classico da leggere e rileggere per tutti i docenti.

L’arte di insegnare” di Isabella Milani. Consigli pratici per gli insegnanti di oggi che devono crescere nella consapevolezza che non esiste una didattica perfetta, una formula preconfezionata ed efficace di insegnare. Un manuale che tiene conto di tipologia di scuola, ambiente socioculturale in cui gli insegnanti operano e risorse umane ed economiche

“Diario di scuola” di Daniel Pennac. E’ un romanzo best seller, parzialmente autobiografico ma anche simile ad un saggio pedagogico. “Rassicurare i bambini che si credono stupidi, perché gliel’hanno fatto credere.” è questo l’obiettivo dichiarato dell’opera dell’autore francese (di origine italiana).

“La scuola” di Herman Koch. Opera olandese di recente pubblicazione che  frantuma ipocrisie e contraddizioni di quello che spesso di definisce “politically correct”. In particolare, il libro è una feroce critica alle dinamiche tra docenti e discenti di una scuola montessoriana che manda in depressione i suoi allievi.

E per concludere con un po’ di narrativa stricto sensu, “Fuoco al Cielo” di Viola di Grado. Si tratta di un romanzo d’autore la cui protagonista è la russa Tamara, una maestra la cui vita si intreccia indissolubilmente con quella di Vladimir, infermiere di buona famiglia moscovita.

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici su Facebook e Twitter

 

 

I commenti sono chiusi.