Docenti aggrediti, in Italia un vero e proprio bollettino di guerra: ecco le regioni più “violente” verso i prof

3  min di lettura

C’è stato un tempo in cui quella dei docenti non era considerata una professione pericolosa, al pari ad esempio dell’edilizia o del lavoro nell’industria pesante. Oggi, invece, a causa del mutato rapporto di autorevolezza-autorità degli insegnanti verso alunni e genitori, l’arte di trasmettere conoscenza è diventata sempre più rischiosa.

Lo sottolinea un’analisi a cura di Leggo, che sottolinea come i casi di aggressione ai danni di un docente finiti in tribunale siano drammaticamente in aumento. Tali violazioni costituiscono oltraggio a pubblico ufficiale e, come tali, sono perseguibile per legge.

Oltre al dato “giuridico”, il giornale fornisce anche quello che possiamo definire un vero e proprio bollettino di guerra sulle aggressioni subite dai docenti in Italia nell’anno scolastico 2017-2018. Elaborando i dati forniti da Tuttoscuola, con un contatore online, emergono ben 36 casi con un’incidenza preoccupante al nord italia. Basta dare uno sguardo all’infografica qui sopra.

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi.