Scuola, stipendi inferiori per docenti. Recupero record da 300mila euro a causa di cedolini sbagliati

5  min di lettura

Scuola. Il cedolino paga non è sempre corretto. E’ quanto emerso a seguito delle verifiche effettuate dall’apposito ufficio della Cgil. Grazie al controllo ben 47 dipendenti hanno potuto recuperare oltre 300mila euro.

Come riporta La Provincia di Biella, il bilancio è stato fornito in occasione dei cinque anni esatti di attività dell’ufficio. “Il primo recupero stipendiale da noi ottenuto – ha detto Marco Ramella Trotta della FLC Cgil di Biella – risale infatti a cinque anni fa. Quando, era il marzo 2014, abbiamo fatto recuperare ad un docente della provincia un credito pari a 7.321 euro lordi. In questi cinque anni abbiamo proseguito con la verifica sistematica delle buste paga di tutto il personale a tempo indeterminato delle scuole della nostra provincia. Il lavoro non è davvero mancato. Ad oggi sono circa 500 le posizioni individuali che abbiamo verificato. Effettuando un puntuale controllo e raffronto del cedolino stipendiale con la ricostruzione di carriera e con i successivi inquadramenti stipendiali. Delle pratiche analizzate ne abbiamo trovate 47 necessarie di un intervento correttivo”.

IL RECUPERO PER LA SCUOLA

“Questo ha consentito ai lavoratori interessati – ha aggiunto – un recupero crediti complessivo pari a 305.175 eruo lordi. Un singolo lavoratore ha recuperato ben 22.989 euro, in media il recupero è stato di circa 6.500 euro a testa”.

“Su una decina di pratiche fino ad ora controllate – ha detto Trotta – ne abbiamo trovate due errate. Siamo prontamente intervenuti affinché venissero effettuate le dovute correzioni e, nei prossimi mesi, questi due lavoratori percepiranno migliaia di euro di arretrati. Raggiunta e superata la cifra complessiva di 300.000 euro intendiamo proseguire con il nostro servizio affinché tutto il personale docente e ata a tempo indeterminato abbia la certezza di percepire il giusto stipendio. O, in caso contrario, di ottenere il giusto adeguamento con gli arretrati che, come abbiamo visto, spesso ammontano a migliaia di euro. Il nostro controllo permette inoltre di avere il dettaglio della propria progressione di carriera futura, così da sapere con precisione la tempistica dei successivi scatti stipendiali e degli interventi correttivi che dovessero rendersi necessari. I controlli che effettuiamo sono gratuiti per tutti, iscritti e non iscritti alla FLC CGIL”.

PER TUTTE LE ALTRE INFO CLICCA QUI 

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi.