Web

In classe con la chitarra per insegnare agli alunni chimica e biologia, la storia del prof Gianluca

4  min di lettura

In classe con la chitarra per insegnare chimica e biologia ai suoi alunni. E’ questa la storia del prof Gianluca Grossi del collegio linguistico Bianconi di Monza.

Come racconta al Corriere della Sera, la chitarra l’ha già usata per spiegare il ciclo di Krebs, i mitocondri, la cellula eucariote e tanti altri argomenti che, studiati su un libro di testo, non sarebbero altrettanto facili da imparare. Compone canzoni didattiche per i suoi alunni, il professor Grossi. E quando ha provato a caricarle su Youtube, in poche ore ha raggiunto migliaia di visualizzazioni.

I commenti sono tutti entusiasti, stupiti, meravigliati. Sarà anche per il fatto che Grossi è laureato in scienze naturali ma è cantautore, scrittore e autore di un blog di spigolature scientifiche, quindi il mix di parole e musica gli riesce bene. “Eppure – racconta – è iniziato tutto per caso. Nel 2017 stavo insegnando il ciclo di Krebs, passaggio ostico di chimica organica che spiega la respirazione cellulare. Suonando da tempo mi sono domandato se fosse possibile tradurre un argomento così complicato in una canzone. Mi sembrava un’impresa assurda. Poi, però, un giorno mi è capitata la chitarra fra le mani e in dieci minuti ho scritto la canzone Il ciclo di Krebs . Fatto sta che ci ho provato gusto – continua il docente, 47enne – e di lì a poco sono nate altre canzoni su temi scientifici: la mitosi, la fotosintesi, la cellula eucariote, la cellula procariote, la clonazione, e altre più «trasversali» come tachipirina blues , o Il mammufante . Oggi sono a quota 27 riscuotendo sempre un curioso e inaspettato successo, online e a scuola, dove i ragazzi rispondono stupiti e divertiti. E alcune canzoni le sanno ormai a memoria”.

I commenti sono chiusi.