Diplomati Magistrale, oggi la Cassazione potrebbe annullare il responso delle Plenaria

3  min di lettura

Diplomati magistrale. Oggi, 12 Marzo, si terrà l’udienza presso le Sezioni Unite della Cassazione. Si tratta della vertenza dei 55.000 Diplomati Magistrale che a seguito del secondo responso (di identico contenuto a quello del 2017) della Plenaria del Consiglio di Stato verrebbero licenziati e si vedrebbero negare un diritto. Quello alle GaE. Un diritto già riconosciuto a 6000 ricorrenti DM che vantano sentenze definitive positive dello stesso CDS e in molti casi dei vari giudici del lavoro.

La Plenaria del 27 febbraio ha gettato nello sconforto i docenti Diplomati Magistrale e ha riacceso il dibattito politico. Le opposizioni al Governo Conte (e gli stessi docenti DM) all’unisono stanno affermando che il Governo non ha risolto la vertenza. Anzi ha creato ulteriori discriminazioni. Lo stesso CDS, in sede Plenaria, con la riconferma dell’orientamento negazionista ha di fatto creato una disparità di trattamento tra docenti possessori del medesimo titolo di studio. Tale affermazione è condivisa dai più importanti giuristi italiani.

La Corte Suprema di Cassazione, dunque, potrà annullare le due sentenze della Plenaria e riconoscere il diritto alle Graduatorie ad Esaurimento per i docenti Diplomati Magistrale.

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici su Facebook e Twitter

 

I commenti sono chiusi.