Meteo: in arriva venti di burrasca e freddo sull’Italia. La protezione civile lancia l’allerta, ecco da quando

4  min di lettura

Venti di burrasca e forti mareggiate, è allarme sull’Italia. Una perturbazione di origine nord-atlantica transiterà infatti sulla Penisola determinando, tra lunedì e martedì, venti forti settentrionali su gran parte del Paese e una generale brusca diminuzione delle temperature. Al centro-sud, si assocerà anche una breve fase di tempo instabile, con nevicate in calo fino a quote collinari.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte. Alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati. Ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero quindi determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate. In una sintesi nazionale. Nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede già dalla serata di ieri, domenica 10 marzo. Venti da forti a burrasca settentrionali su Piemonte, Lombardia, Veneto, Provincia Autonoma di Trento, con raffiche di foehn sulle vallate e pianure adiacenti.

L’avviso prevede, inoltre, dal pomeriggio di oggi venti da forti a burrasca settentrionali su Liguria, Toscana, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise. Con raffiche di burrasca forte. Specie sui crinali appenninici e lungo i settori costieri, con forti mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni meteo-idrogeologici previsti è stata valutata allerta gialla sui settori interni del Lazio, su tutto il territorio dell’Abruzzo e su buona parte del Molise. In particolare, allerta per vento con codice giallo su tutta la Toscana dal pomeriggio e rischio di mareggiate sulla costa dalla foce dell’Arno nel pisano fino a Baratti, nelle isole dell’Arcipelago e nel basso grossetano.

 

 

 

I commenti sono chiusi.