Meteo: arriva il fronte freddo dal Nord Europa. Crollo delle temperature di 10 gradi, ecco da quando

2  min di lettura

Un rapido fronte freddo dal Nord Europa attraverserà l’Italia, spazzandola da Nord a Sud tra lunedì e mercoledì. Il fronte sarà accompagnato da un brusco rinforzo dei venti da Nord. Ma soprattutto da un sensibile calo delle temperature, anche di oltre 8-10°C al Centro-Sud e sulle Alpi. Proprio al Centro-Sud avremo la possibilità di rovesci e locali temporali, in particolare su adriatiche e regioni meridionali, più fugacemente al Nord e segnatamente sul Nordest.

ROVESCI DI NEVE ANCHE A QUOTE BASSE SULL’APPENNINO

Il tracollo termico favorirà il ritorno della neve a quote interessanti sull’Appennino, specie versante adriatico e sul comparto meridionale, con rovesci nevosi fin sotto gli 800/1000 mentre la fine di lunedì tra Marche, Abruzzo, Molise, Campania interna, Lucania e Daunia.

Quota neve in ulteriore calo fino ai 400/700 m nella mattinata di martedì al Centro-Sud, con fiocchi anche a Potenza e Campobasso, in Puglia su Gargano e Murge e in alcuni comuni montani della Calabria (Sila, Aspromonte) e della Sicilia settentrionale (Nebrodi, Madonie).

Il contrasto termico sarà marcato ai vari livelli dell’atmosfera, tanto che non escludiamo anche temporali grandinigeni o nevosi in Appennino. Nevicate da sfondamento da Nord potranno inoltre interessare le Alpi di confine, a quote via via più basse. La situazione resta comunque molto delicata data la dinamica e la distanza temporale, seguiranno importanti aggiornamenti.

FONTE

LEGGI ANCHE
I commenti sono chiusi.