Boccia (PD): “Su autonomia e manovra correttiva il Governo sta mentendo”

4  min di lettura

“Le bugie del governo Conte sulla condizione economica del Paese sono sempre più imbarazzanti. Il Ministro Tria durante il question time alla Camera e il Presidente del Consiglio al Senato hanno avuto il coraggio di dire che cresceremo, così come previsto nella legge di bilancio 2019″. Così Francesco Boccia, deputato PD.

“Nonostante sia chiaro a tutti che non accadrà, Premier e Ministro dell’Economia utilizzano i due miliardi accantonati come garanzia nel caso in cui non fossero rispettate le previsioni di crescita. Ma qui – ha aggiunto – non si tratta di 2 mld di differenza ma almeno di 8 miliardi, più i 23 miliardi che scatterebbero con l’aumento Iva al 25,2% previsto dal primo gennaio 2020”.

“Anche sull’autonomia oggi il Premier ha ribadito una cosa puntualmente smentita nei fatti dai Presidenti di Lombardia e Veneto, Fontana e Zaia. Singono sull’autonomia per le 23 materie per avere più compartecipazione ai tributi e più risorse autonome che vengono sottratte alle fiscalità generale. Quanto tempo andrà avanti questa farsa?”.

“Con le bugie del Governo soprattutto sull’economia – ha concluso – si può andare avanti e fare propaganda per qualche mese. Ma non si può tornare indietro e ci si fa male al momento della verità. E purtroppo per l’Italia quel momento è sempre più vicino”.

Leggi altre notizie su OggiScuola

Seguici su Facebook e Twitter

I commenti sono chiusi.