Diplomi falsi: si allarga lo scandalo per docenti e ATA. Due nuove regioni nel mirino della Procura

2  min di lettura

Uno scandalo senza fine. Si amplia la rete dei diplomi falsi presentati dal personale scolastico per modificare le graduatorie.

Esploso in Campania, l’operazione di pulizia messa in atto dall’USR, sta facendo emergere nuovi casi anche in altre regioni. Come riporta Cronache Campania, sarebbero cinque i casi di diplomi falsi nel Salernitano inseriti negli elenchi di una scuola in Emilia Romagna e di altri due scoperti in una scuola di Ancona. Per un totale di 7 casi.

Secondo il giornale locale, si tratterebbe di diplomi presentati dal personale Ata con tanto di firma dei presidi, relativi all’anno 2016/2017. Tuttavia le scuole salernitane sarebbero parte lesa e i provvedimenti disciplinari nei confronti dei bidelli presunti rei dovranno essere presi dalle scuole danneggiate.

 

LEGGI ANCHE
I commenti sono chiusi.