Iscrizioni scolastiche online, il Miur attiva la prima parte della procedura: ecco come fare

5  min di lettura

Iscrizioni scolastiche online, il Miur attiva la prima parte della procedura: ecco come fare

Iscrizioni al nuovo anno scolastico ai nastri di partenza. Dalle 9 di questa mattina, infatti, per le famiglie è possibile registrarsi al portale dedicato alle iscrizioni on line per le classi prime di scuola primaria e secondaria di I e II grado.

Poi, dalle 8 del 7 gennaio alle 20 del 31 gennaio 2019 sarà possibile effettuare l’iscrizione vera e propria.

L’ANTICIPO DI ISCRIZIONE

L’anticipo del periodo delle iscrizioni, riferisce il Miur, rispetto agli anni scorsi, è una priorità fortemente voluta dal Ministro Marco Bussetti e servirà a far partire prima la macchina delle operazioni necessarie a portare in cattedra tutti i docenti sin dall’inizio dell’anno scolastico. Il sito dedicato www.iscrizioni.istruzione.it contiene tutte le informazioni utili per lo svolgimento della procedura.

CON SPID O SENZA

Chi ha un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l’identità. Altrimenti si potrà procedere con la normale registrazione al portale e seguire passo dopo passo la propria procedura di iscrizione. Le iscrizioni on line riguardano anche i corsi ai Centri di formazione professionale regionali (nelle Regioni che hanno aderito).

ALL’INFANZIA ANCORA PROCEDURA CARTACEA

Per le scuole dell’infanzia la procedura è cartacea. L’adesione delle scuole paritarie al sistema delle ‘Iscrizioni on line’ resta sempre facoltativa.

WEB APP

In occasione delle iscrizioni all’anno scolastico 2019/2020, inoltre, il portale del Miur Scuola in chiaro è diventato anche una web app. Scaricando un lettore di QR code su tablet e telefonini e leggendo il codice relativo all’istituto di loro interesse, disponibile sul sito di ciascuna scuola, le famiglie potranno consultare facilmente informazioni dettagliate sulle scuole italiane, dal numero di alunni frequentanti al numero di classi, dall’organizzazione oraria alle dotazioni e attrezzature. Su Scuola in chiaro è inoltre possibile consultare il rapporto di autovalutazione di ciascuna scuola, con i dati di confronto dei risultati di apprendimento degli alunni tra scuole della stessa tipologia.

I commenti sono chiusi.