Nonno Antonio regala i bagni alla scuola che frequentano i nipoti: “Il Comune non poteva permetterseli”

4  min di lettura

Il bagno della scuola cade a pezzi e il nonno di due alunni lo regala alla comunità.

Accade a Brescia, in una scuola elementare comunale nel quartiere Fornaci.

Antonio Bonomo, nonno di due alunni di 8 e 10 anni che frequentano la terza e la quinta elementare, ha donato 15 mila euro all’Istituto Comprensivo Franchi Sud 2.

Il Comune, secondo quanto riporta Il Giorno, non poteva affrontare la spesa.

I soldi, quindi, sono confluiti al Ministero dell’Istruzione il quale, come previsto dalla normativa, ha girato il 90% della donazione alla Loggia e il restante importo al fondo nazionale istituito per aiutare scuole prive di risorse.

“È andata così” – ha raccontato l’assessore alla Rigenerazione urbana Valter Muchetti

“E’ venuto nel mio ufficio e mi ha detto che bisognava sistemare i bagni nella scuola dei nipotini. Mi ha comunicato che ci avrebbe pensato lui in maniera concreta». 

L’amministrazione comunale aveva già preventivato la spesa di manutenzione straordinaria per l’unico servizio igienico presente al piano terra.
Piastrelle verdine scrostate, vecchiume ovunque, sanitari ingialliti, porte insicure. Il budget era limitato, mentre con il regalo del nonno si è arrivati a oltre 38mila euro, spesi non solo per rimettere a nuovo il bagno esistente, ma anche per realizzarne un altro ex novo al primo piano.
I lavori sono stati eseguiti durante la pausa estiva, e quando gli studenti sono tornati in classe hanno trovato la sorpresa.
Dulcis in fundo: i colori – arancione, viola e azzurro – scelti nientemeno che dal pittore Jorrit Tornquist.
I commenti sono chiusi.