Ria, Udir: il tempo delle rassicurazioni è finito. I dirigenti scolastici devono ricevere quanto spetta loro

2  min di lettura

Ria, Udir: il tempo delle rassicurazioni è finito. I dirigenti scolastici devono ricevere quanto spetta loro

Inutile affrontare il tema delle sanzioni disciplinari senza certezze sulle risorse destinate alla perequazione interna ed esterna e al recupero dell’inflazione.

Mapifin

Nonostante le promesse, non si sente più parlare di perequazione interna tra gli ex presidi assunti prima del 2001 e i dirigenti scolastici assunti dopo, di quei 5 mila euro che non ci sono nelle buste paga dei neo-assunti, di cui si aspetta la decisione della Cassazione su un ricorso patrocinato proprio dal giovane sindacato che invita inoltre gli interessati a richiedere la diffida specifica a segreteria@udir.it.

Non c’è più traccia nemmeno dell’assegnazione al FUN della RIA di quei presidi cessati dal servizio dal 2014. Il presidente nazionale Udir, Marcello Pacifico, in un’intervista incentrata sul contratto DS, si è proprio soffermato sulle lotte portate avanti dal sindacato e che spera non vengano vanificate da una firma che non tutela i DS.

Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.