Rivoluzione a Scuola, addio ai voti durante l’anno: arriva la pagella unica a giugno

2  min di lettura

Niente valutazioni e pagelle solo a fine anno. L’esperimento è stato promosso in una scuola primaria, la Chiara Lubich dell’Istituto comprensivo Olivieri di Pesaro. 41 bambini saranno quindi valutati tutto l’anno, ma il voto lo sapranno solo a fine ciclo annuale. “La scuola deve promuovere i talenti non certo tarparne le ali”, ha detto il maestro Giulio De Vivo che ha dato il benvenuto agli studenti delle classi che hanno aderito al progetto.

Banner

“A volte i bambini si identificano con il brutto voto invece di pensare che si tratti di una prestazione andata male. E’ quello che con il progetto ‘Essenza scuola’ vogliamo evitare. Nostro compito è promuovere la motivazione perché il bambino trovi le condizioni per dare il meglio di sé invece di inseguire il bel voto a tutti i costi”, ha dichiarato il maestro. Lo riporta Il Resto del Carlino. Si tratta di un’iniziativa nata in collaborazione con l’Università di Urbino a cui la preside della scuola Cinzia Biagini non ha esitato ad aderire.

Mapifin

Non ci saranno né voti né la pagella del primo quadrimestre: solo un colloquio con i genitori. Durante il confronto niente giudizi, ma solo un’analisi aperta su come promuovere le vocazioni e la personalità del bambino. A fine anno invece i genitori riceveranno due pagelle con i voti del primo e del secondo quadrimestre.

I commenti sono chiusi.