Al via il progetto “Servizi 0-6: passaporto per il Futuro”: asili nido per le famiglie in difficoltà

4  min di lettura
Servizi 0-6 passaporto per il Futuro

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, accompagnato dall’assessore alla Scuola Annamaria Palmieri, ha presenziato oggi, presso il Giardino dei Mille Colori a Scampia, all’inizio delle attività del Servizio Spazio Gioco “Spago” e di presentazione e condivisione del Progetto “Servizi 0-6: passaporto per il Futuro”.

“Servizi 0-6: passaporto per il futuro” è un progetto nazionale in partenariato con il Comune di Napoli – assessorato alla Scuola e all’Istruzione, selezionato da ‘Con i bambini’ – soggetto attuatore del “Fondo per il contrasto della Povertà Educativa Minorile” interamente partecipata dalla Fondazione Con il Sud – nell’ambito del Bando Prima Infanzia 0-6 e che ha come capofila della rete Fondazione Mission Bambini Onlus. Il progetto coinvolge 12 partner che gestiscono nidi e scuole per l’infanzia in Calabria, Campania, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna e Sicilia e ha l’obiettivo della presa in carico di 1.500 bambini di età compresa tra 0 e 6 anni e delle loro famiglie.

Mapifin

É previsto infatti l’aumento dei posti nei nidi, portando dal 25% al 40% quelli riservati a bambini di famiglie in difficoltà e l’accompagnamento dei genitori nella fruizione dei servizi gia’ presenti, potenziando anche la possibilità di reclutare volontari all’interno dei nidi.

Banner

Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con Il Sud e dell’impresa sociale CON I BAMBINI, a maggio scorso, in occasione del lancio del progetto “Arteteca Ludoteche museali”, tentava di far luce su quanto il problema della povertà educativa sia pressante nella regione Campania.

“I dati riportati nel Rapporto sulla povertà educativa, da noi promosso, fanno emergere l’immagine nitida di un grande problema sociale.  Nell’analisi svolta, i Comuni delle Province campane sono tra quelli in cui mancano i più elementari servizi per la prima infanzia, a scapito del cospicuo numero di minori di età compresa tra 0-2 anni: la Campania, superando con il 2,7% la media italiana del 2,5%, è la seconda regione d’Italia con più bambini (159 mila bambini). Napoli, con il 2,65% della popolazione, è la città che, insieme a Palermo e Catania, registra la presenza più significativa di minori 0-2 anni. Le carenze sono quindi importanti se si pensa a quanti bambini non hanno la possibilità di frequentare un asilo nido, una ludoteca, o a quanti che non hanno accesso ai servizi di base necessari alla loro crescita psicofisica”.

Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.