Precariato, in una regione GaE tutte esaurite e istituti costretti a nominare dalle graduatorie d’istituto

2  min di lettura

Precariato, in una regione GaE tutte esaurite e istituti costretti a nominare dalle graduatorie d’istituto

Proprio nei giorni in cui si stanno assegnando oltre 100 mila supplenze annuali, l’USR veneta comunica che risultano esaurite tutte le Graduatorie ad Esaurimento per le classi di concorso I e II grado, sia per posti comuni che per posti di sostegno: d’ora in poi per assegnare le cattedre vacanti si utilizzeranno le liste di attesa presenti nelle scuola.

Mapifin

“Ecco perché sono fallite tutte le assunzioni promesse e autorizzate: solo il Parlamento può evitare l’ennesimo balletto delle supplenze e nuovi risarcimenti dei tribunali in favore dei precari”, ha commentato il presidente Anief, Marcello Pacifico, nel giorno dello sciopero nazionale della scuola, durante la manifestazione in corso di svolgimento, fino alle 14.00, davanti Piazza Montecitorio, mentre inizia la discussione degli emendamenti al Mille-Proroghe in Aula, tra cui, proprio quelli salva-precari ripresentati dai LeU e Fratelli d’Italia per riaprire le GaE ormai prive di candidati.

Banner

“Questa opposizione sterile – ha detto Pacifico ai manifestanti – rende il precariato ancora più vivo, perché castra i supplenti storici e incrementa il disservizio formativo. È una vergogna e un vero spreco di risorse, visto che gli insegnanti ci sono, sono pure abilitati alla professione e spesso insegnano da anni. Perché non reclutarli?”.

Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.