Prestipino (PD): “Il Governo con poche righe ha messo in un angola la dignità della Scuola”

2  min di lettura

“E’ davvero incredibile come nel così detto Decreto Dignità in esame in questi giorni nelle Commissioni Parlamentari, il Governo abbia messo in un angolo la dignità della scuola”. Lo scrive in una nota Patrizia Prestipino, Deputata del Partito Democratico e componente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione alla Camera.

“Il Governo – continua Prestipino – ha vergognosamente liquidato, in un provvedimento che si occupa di molte questioni, un tema così importante in poche righe con un emendamento che non solo riprende l’impianto originario del Partito Democratico, ma riesce addirittura a peggiorarlo innescando una guerra tra deboli: precari storici da un lato e nuovi precari, creati da queste disposizioni, dall’altro. La maggioranza M5S-Lega non solo non è stata in grado di mettere in campo una proposta alternativa, ma è riuscita nella mirabolante impresa di aver creato una situazione grave e ingiusta, contravvenendo, per altro, alle promesse fatte in campagna elettorale. Ci avevano detto che sarebbe stato il Governo del cambiamento, oggi scopriamo che si trattava del Governo del copia-incolla. Peccato che a farne le spese saranno centinaia di lavoratori illusi e abbandonati e che saranno costretti a presentare ricorsi su ricorsi per non veder calpestati i propri diritti”.

I commenti sono chiusi.