Home Didattica Sei un docente? Ecco tutti i migliori film sulla scuola da vedere e consigliare agli studenti

Sei un docente? Ecco tutti i migliori film sulla scuola da vedere e consigliare agli studenti

93 min read
0

I docenti moderni devono essere in grado di proporre film ai propri studenti o interessanti libri da leggere. Le pellicole realizzate sulla scuola sono tante e ognuna ha un messaggio particolare da trasmettere.

Banner

 

Mapifin

I film che proponiamo qui di seguito, sono frutto di una raccolta dell’università di Verona, un elenco completo da cui trarre spunto per organizzare proiezioni o semplicemente per consigliare agli alunni qualcosa di importante da vedere.

 

Ecco l’elenco

 

TITOLO REGIA PAESE
 

 

10 COSE CHE ODIO DI TE USA 1999
110 E LODE USA 1994
A SCUOLA di Leonardo Di Costanzo Italia 2003 (Documentario)

60 minuti di frammenti di un anno scolastico in una scuola media napoletana.

Le immagini ci conducono all’interno di una scuola media, la “Nino Cortese” nel rione “perduto” Pazzigno di Napoli.

I ragazzi sono inevitabilmente presenti negli avvenimenti – che spesso risultano particolarmente coloriti e divertenti- ma non sono i veri protagonisti; l’attenzione infatti, più che su di loro, è posta sulle difficoltà degli insegnanti che sperimentano quotidianamente strategie e comportamenti che possano in qualche modo risultare vincenti ed efficaci nelle relazioni con i propri alunni.

 

A SCUOLA CON PAPÀ USA 1986
AD OCCHI APERTI USA 1998
ADDIO MR CHIPS! di Sam Wood USA 1939
ALBATROSS: OLTRE LA TEMPESTA, L’ di Ridley Scott USA 2003
ALI DELLA LIBERTÀ, LE di Frank Darabont 1994
 

Andy, giovane e distinto banchiere del New England, nel 1947 è condannato a due ergastoli per l’omicidio della moglie e dell’amante di lei. Viene rinchiuso nella prigione di Shawshank, l’inferno in terra: un direttore fanatico, un capo dei secondini sadico, gli stessi compagni invasati da una ferocia animale. Andy subisce violenze continue, la sua umanità mite e inoffensiva sta per essere annientata. Invece Andy reagisce: si allea con un compagno di colore per rendere vivibile a sé e agli altri ergastolani l’orrore del carcere a vita. Sfruttando la sua abilità finanziaria diventa il commercialista di fiducia del direttore, aiutandolo a mascherare i suoi loschi traffici di tangenti. Nel tempo riesce ad ottenere piccoli benefici che ammorbidiscono la detenzione ed i rapporti tra i compagni di sventura. Giorno dopo giorno, nei vent’anni passati dietro le sbarre, Andy riesce a far nascere, tra quelle mura disumane, un sentimento assurdo bellissimo: la speranza.

 

ALZA IL VOLUME USA 1990
AMARCORD di Federico Fellini Italia
AMERICAN YEARBOOK USA 2004
ANIMAL HOUSE USA 1978
ANNA DEI MIRACOLI di Arthur Penn USA 1963
ANNI IN TASCA, GLI di François Truffaut Francia 1976
 

Il film racconta il mondo dei grandi e dei piccoli visto con gli occhi di quest’ultimi. Sul set più di 200 bambini che attraverso drammi, monellerie, tenerezze, gioia ma anche dolore e tanta sincerità, spalancano gli occhi alla vita. Non sono però “solo” bambini. La macchina da presa li ritrae già come “interi”: persone che non sempre sono trattate così dal mondo parallelo, distante eppure così ingerente per loro, dei genitori e degli adulti in generale. I quali non escono dal film proprio bene.

 

ANNO DI SCUOLA, UN di Franco Giraldi Italia 1977
ARRIVEDERCI RAGAZZI di Louis Malle 1987
 

Un ragazzo di nome Julien Quentin viene mandato, con il fratello maggiore FranÁois in un collegio di religiosi, all’epoca della Seconda Guerra Mondiale. Arrivato in quel collegio trova tutti i suoi compagni insopportabili. La sua vita cambia radicalmente quando conosce un suo coetaneo, Jean Bonnet, un ebreo che ha trovato rifugio sotto mentite spoglie nel collegio.  

 

ATTIMO FUGGENTE, L’ di Peter Weir USA 1989
 

Per gli studenti del liceo Welton inizia un nuovo semestre e nella cerimonia d’apertura il preside presenta loro un nuovo professore di letteratura. Il profrofessore Keating (interpretato da Robin Williams) si rivela subito diverso dagli altri insegnanti e presto diventerà il “maestro di vita” per un gruppo di ragazzi. Durante le sue lezioni i ragazzi scoprono sé stessi e le loro passioni/aspirazioni, ma devono scontrarsi con la dura realtà delle aspettative familiari e con le regole del liceo. Dopo il suicidio di uno di loro, quello che per primo ha avuto l’idea di rifondare la “setta dei poeti estinti”, un circolo romantico di cui era membro anche il prof. Keating da giovane, il preside, già allarmato dalle lezioni “alternative” di Keating, decide di cacciarlo. Ma prima che il prof. esca definitivamente di scena, i ragazzi che l’hanno seguito e ascoltato, dimostrano di essere ancora con lui e che i suoi insegnamenti non sono stati vani.

 

AUGURI PROFESSORE di Riccardo Milani Italia 1997
 

Dal libro Solo se interrogati di Domenico Starnone che l’ha sceneggiato con il regista, S. Petraglia e S. Rulli. Come nel precedente film (1995) di D. Luchetti, la disastrata scuola italiana è raccontata con umorismo agrodolce intinto in uno sconsolato pessimismo su quello che non sa e non può dare e corretto da una benevolenza preoccupata per il mondo dei ragazzi. La storia non manca di contraddizioni né di inverosimiglianze narrative, portata avanti a colpi di flashback non sempre bene organizzati, ma il suo messaggio di fondo è limpido: compito minimo di un bravo docente è non danneggiare più di tanto gli allievi e insegnargli a fare le domande giuste.

 

BELLA IN ROSA USA 1986
BILLY ELLIOT di Stephen Daldry Gran Bretagna, Francia 2000
 

1984. In un paese minerario dell’Inghilterra la politica tatcheriana è causa di gravi problemi. I minatori sono in sciopero perché il lavoro è in pericolo. Billy è figlio di uno di questi minatori che si leva quasi letteralmente il pane di bocca per permettergli di continuare a frequentare la palestra di boxe. Ma il proprietario della palestra, visti i tempi, decide di affittare una parte dell’ampio locale a una scuola di danza. Billy è attratto da quella disciplina e progressivamente si distrae dal pugilato per interessarsi alle evoluzioni alla sbarra. Diventa così l’unico allievo di un gruppo tutto femminile. Non appena il padre e il fratello se ne rendono conto si scatena il finimondo. Ma Billy ha il sostegno della sua insegnante, la signora Wilkinson. Mentre le lotte sociali proseguono e dividono il padre dal figlio maggiore, continua la lotta personale di Billy per inseguire il proprio sogno. Un sogno che rischia di diventare realtà quando la signora Wilkinson lo iscrive a un esame al Royal Ballett…

 

BILLY MADISON USA 1995
BLUE CAR USA 2002
BOWLING A COLUMBINE USA 2002
BREAKFAST CLUB, THE di John Hughes USA 1985
 

Marzo 1984, un sabato: cinque adolescenti, tre ragazzi e due ragazze, allievi di varie classi di una scuola superiore di Chicago, sono rinchiusi per punizione all’interno della biblioteca dell’edificio. Con loro c’è Richard, un professore che ha il compito di controllarli. Per ingannare il tempo, il prof. assegna un tema: “Chi sono io?”. Le ore passano e i giovani finiscono per conoscersi e per parlarsi. Dopo le prime punzecchiature e gli inevitabili litigi, i cinque mettono a confronto la loro vita.

 

BRIGHT ROAD USA 1953
BUON COMPLEANNO MR. GRAPE di Lasse Hallström USA 1994
 

Poco più che ragazzo, Gilbert Grape (Johnny Depp) deve far fronte a una difficile situazione familiare: sua madre non esce di casa da anni, mangia, fuma e guarda la televisione continuamente; suo fratello minore, Arnie (Leonardo di Caprio), che si appresta a compiere diciotto anni è un ritardato mentale…

 

BUONGIORNO, MISS DOVE! USA 1955
CALUNNIA, LA USA 1936
CATERINA VA IN CITTÀ di Paolo Virzì Italia 2003
 

Caterina, tredicenne figlia di un professore di filosofia fallito e di una casalinga repressa, lascia la provincia con la famiglia e si trasferisce a Roma. Qui, si inserisce con disinvoltura nella vita cittadina, divisa fra l’amicizia con la figlia di un sottosegretario fascistoide e quella con la figlia di due “alternativi” sinistroidi.

 

CATHOLIC BOYS: ALLELUJA! USA 1985
CHARLIE BARTLETT USA 2007
CHIEDO ASILO di Marco Ferreri Italia 1980
CHORISTES (LES) – I RAGAZZI DEL CORO di Christophe Barratier Francia, Svizzera, Germania 2004
 

Francia, 1949. Un compositore fallito, interpretato da Gerard Juniot con la sensibilità misurata di un grande e dignitoso perdente, viene assunto come sorvegliante in un istituto di rieducazione per minori ma, alla severità del cinico direttore, contrappone la dolcezza delle sue lezioni di musica. L’opera prima di Christophe Barratier – nipote di Jacques Perrin, qui attore e produttore – è stata un vero e proprio fenomeno in patria: campione di incassi sia la pellicola, sia il cd della colonna sonora, è la scelta della Francia per concorrere all’Oscar.

Il film funziona nelle parti in cui emerge il legame fra il professore e i suoi allievi: nelle lezioni di armonia musicale e umana, nell’insegnamento del rispetto, nella capacità di ascoltare canto e cuore dei bambini difficili. Emozionano le voci angeliche del coro, commuove l’orfanello che attende ogni sabato l’arrivo dei genitori, divertono i goffi ma infallibili sforzi di Juniot per conquistare la stima e la simpatia dei ragazzini.

 

CHRISTIANE F. – NOI I RAGAZZI DELLO ZOO DI BERLINO di Uli Edel 2002
 

Da una storia vera, un film cult degli anni ’80. Crudo e violento racconta della degradazione di una quattordicenne entrata nel tunnel della droga. Ma Christiane rappresenta anche la presa di coscienza, la voglia di lottare, il riscatto.

 

CITTÀ DEI RAGAZZI, LA di Norman Taurog USA 1938
 

Da un racconto di Dore Schary e Eleanore Griffin. Il cattolico Padre Flanagan, convinto che non esista un ragazzo veramente cattivo, applica questa sua fede nell’organizzazione di un centro per l’educazione dei giovani fuorviati. Vinse 2 Oscar per il soggetto e l’interpretazione di S. Tracy. Anche M. Rooney è in forma. Sciropposo ma gradevole. Seguito da Uomini della città dei ragazzi.

 

CLASS, THE Estonia 2007
CLASSE 1999 di Lester Mark L. USA 1989
CLASSE DEI GIALLI, LA di Daniele Gaglianone Italia 2009
 

Torino, asilo di San Salvario: il “giallo” della classe in questione indica un’identità di un gruppo di bimbi che ne trascende ogni altra. La classe dei gialli narra un giorno della vita di un gruppo di bambini – che si comportano naturalmente da bambini – in un luogo dove essi spendono gran parte della loro vita. L’intenzione della troupe, in questo senso, è quella di emulare i loro interlocutori tentando di vedere in quei bambini l’essenzialità del loro essere individui con una loro unicità, non riconducibile a categorie che a loro, in primis, sarebbero risultate astruse; e forse lo sono.

 

CLASSE MISTA 3ª A di Federico Moccia Italia 1996
CLASSE NON È ACQUA, LA di Cecilia Calvi Italia 1996
 

Un anno scolastico nell’ultima classe di un istituto superiore romano con un insegnante idealista come protagonista, un preside odioso e autoritario, la galleria di macchiette (i professori), un’analisi sconsolata del sistema scolastico italiano, un marchingegno (l’infante abbandonato) a far da tirante alla vicenda.

 

CLASSE – ENTRE LES MURS, LA di Laurent Cantet Francia 2008
 

François Bégaudeau è insegnante di francese in una scuola media superiore parigina. Facciamo la sua conoscenza mentre si incontra con i colleghi (vecchi e nuovi arrivati) ad inizio anno scolastico. Da quel momento rimarremo sempre all’interno delle mura scolastiche seguendo il suo rapporto con una classe.

Il suo metodo d’insegnamento, che si rivolge a un gruppo eterogeneo di ragazzi e ragazze, mira ad offrire loro la migliore educazione possibile in una realtà cui i giovani non hanno un comportamento sempre inappuntabile e possono spingere anche il migliore dei docenti ad arrendersi a un quieto vivere che non richieda confronti e magari scontri con gli allievi. Non tutti infatti apprezzano la sua franchezza e il professor Bégaudeau si troverà dinanzi a un caso che lo metterà in una posizione difficile.

 

CLASSE 1984
CLUB DEGLI IMPERATORI, IL di Michael Hoffman USA 2002
 

Un professore insegna storia in un celebre college americano, forgiando in maniera irreprensibile la futura classe dirigente. Tutto procede secondo gli schemi fin quando arriva in classe il figlio viziato di un senatore che della scuola se ne frega. Dopo numerosi scontri il professore riesce a coinvolgerlo negli studi, fino a portarlo – non senza irregolarità – alla finale di una celebre gara di storia. Il fanciullo proverà ad imbrogliare, perdendo. Dopo molti anni, però, diventato importante uomo d’affari, il “rampollo” condizionerà l’elargizione di una donazione per il collega al fatto che quella gara di storia venga rifatta…

 

COACH CARTER di Thomas Carter USA 2005
 

Ispirato ad una storia vera, il film narra la vicenda di Ken Carter, ex giocatore professionista di basket, che si trova ad allenare gli Oilers della Richmond High School, scuola dove, tra l’altro, ha mosso lui stesso i primi passi.

La squadra, formata da ragazzi appartenenti a famiglie molto povere e in alcuni casi già sulla via della delinquenza, dopo le iniziali schermaglie trova in Carter un mentore e ispiratore per un futuro migliore. Dopo duri allenamenti che porteranno la squadra a riscattarsi in campo, il coach riuscirà a rendere consapevoli i suoi giocatori che la via per migliorare la loro vita passa attraverso l’istruzione: spingendoli a studiare e grazie alle loro capacità nel basket, li motiverà a conquistare borse di studio che consentano loro di compiere studi universitari.

 

COLPO VINCENTE USA 1986
COME OGNI GIORNO di Pietro Porro Italia 2008
 

La vita di tre ragazzi con disabilità diverse che, come ogni giorno, si svegliano, vanno a scuola, frequentano la compagnia di amici, cercando di vivere come tutti i loro coetanei.

Tre vite differenti: Mattia Sala, 15 anni, in carrozzina a causa di una disabilità, la spina dorsale bifida, che gli impedisce di poter utilizzare gli arti inferiori, residente in un comune alle porte di Milano; Elena Pietroni, 13 anni, in carrozzina a causa della spina bifida lieve, che la costringe a muoversi con l’uso di tutori, residente in un piccolo comune della Brianza; Davide Maniscalco, 16 anni, ragazzo con la sindrome di Down residente a Como.
Tre ragazzi differenti, con un unico comune denominatore: l’amore per lo sport. Attraverso la testimonianza di questi tre giovani, atleti della Briantea84, viene raccontata la loro esperienza sportiva e viene dimostrato quanto lo sport sia fondamentale nella vita di ogni persona, a maggior ragione in chi vive una disabilità.
Lo sport è un’opportunità per crescere, per socializzare, per diventare autonomi e indipendenti.

 

COME TE NESSUNO MAI di Gabriele Muccino Italia 1999
 

Il resgista decide di raccontare le okkupazioni attuali messe a confronto con la mitologia sessantottina, ora appannaggio di una generazione di genitori incerti.

 

COMPAGNI DI SCUOLA Italia 1988
CONFERENZA, LA Germania 2004
CONRACK di Martin Ritt USA 1974
 

Assegnato a una scuola di ragazzi neri su un’isola vicino alla costa del South Carolina, un giovane insegnante bianco conquista la fiducia degli studenti (un po’ meno quella dei loro genitori) con i suoi metodi poco ortodossi, ma si attira l’ostilità di un ispettore scolastico. Dal romanzo The Water Is Wide di Pat Conroy.

 

COUNTRY TEACHERS Cina 1993
CRAZY di Benjamin Lebert Germania 2000
CRUSH AND BRUSH Korea 2008
CUORE di Edmondo De Amicis / Maurizio Zaccaro Italia 1948
CUORE di Luigi Comencini
DANGEROUS MIND – PENSIERI PERICOLOSI di John N. Smith USA 1995
 

La storia ruota attorno alla classe della tosta Louanne Johnson (Annie Potts), ex marine che succede a tre insegnanti d’inglese che non hanno retto il confronto con gli studenti “ribelli” della Parkmont Sr. High School di East Palo Alto (California). La nuova arrivata risponde per le rime alle provocazioni, utilizza l’arma dell’ironia, visita i ghetti dove vivono i suoi alunni, li difende quando la causa è giusta, cerca di strapparli alla terribile lotta tra gang.

 

DIARIO DI UN MAESTRO di Vittorio De seta Italia 1972
 

(In 4 puntate) In una scuola del Tiburtino la maggior parte degli allievi diserta le lezioni; un maestro decide di andare a cercarli e di sperimentare con loro un nuovo modo di fare scuola. Girato in 16 mm e realizzato dalla RAI che lo mandò in onda tra il febbraio e il marzo 1973, è il film sulla scuola più credibile, onesto e appassionato che sia mai stato realizzato in Italia; ispirato a un libro di Albino Bernardini, è anche l’unico che abbia messo a frutto la lezione di Lettera a una professoressa di don Lorenzo Milani, pubblicato 6 anni prima. Esiste anche un’edizione ridotta a 135 minuti destinata alle sale.

 

DIECI IN AMORE USA 1958
DISAVVENTURE DI UN GUARDONE, LE USA 1968
DON DILANI – IL PRIORE DI BARBIANA di Frazzi Andrea e Antonio
DON MILANI di Ivan Angeli Italia 1976
DONNIE DARKO USA 2001
DUCK! THE CARBINE HIGH MASSACRE USA 2000
ECCO FATTO Italia 1998
ECHI DI GIOVENTÙ USA 1941
EKSKUL Indonesia 2006
ELECTION USA 1999
ELEPHANT di Gus Van Sant USA 2003
 

Van Sant riflette sulla strage compiuta da due studenti nei confronti di compagni e professori nel liceo di Columbine negli Usa. Lo fa con un film di breve durata in cui si affida a una macchina da presa che pedina alcuni dei protagonisti che diverranno vittime o assassini quasi fosse una candid camera. Ne esce un quadro di desolante vuoto esistenziale, un tunnel che non ha una luce sul fondo. Non c’è più’ neppure la tragedia. La morte per strage si tinge di banale quotidianità.

 

EN LA ESQUINA. UNA PELÌCULA SOBRE LA ESCUELA Argentina 2010
ESAMI PER LA VITA USA 1974
ESCA, L’ – THE GROOVE di James Cahill USA 2003
 

In una scuola superiore di un quartiere malfamato uno studente di colore viene trovato brutalmente ucciso. Quando il detective McClure comincia ad indagare sul caso scopre che all’interno della scuola è scoppiata una lotta sanguinaria tra due gang rivali per il monopolio del territorio.

 

ESSERE E AVERE di Nicolas Philibert Francia 2002 (Documentario)
 

Francia, Auvergne, dipartimento di Puy Le Dome. La zona è talmente isolata che sopravvive l’istituzione della “classe unica”, dove si ritrovano bambini la cui età copre l’intero ciclo scolastico delle elementari. Un maestro prossimo alla pensione segue tutti i suoi alunni cercando di trasmettere, oltre a un po’ di sapere generale, anche qualche insegnamento etico e civico, dal rispetto reciproco all’inutilità della violenza. Nel frattempo la montagna segue, dall’inverno all’estate, i suoi ritmi.

 

EVIL IL RIBELLE Svezia 2003
FEMALE TEACHER VS. FEMALE PUPIL Korea 2004
FIGLI DI HITLER, I USA 1943
FIGLI DI UN DIO MINORE di Ronda Haines USA 1986
FIGLIO DELLA LUNA, IL di Gianfranco Albano Italia 2007
 

Una coppia si ritrova a dover crescere – a causa di insipienza medica al momento del parto – un bimbo affetto da gravissime menomazioni. La madre far‡ di tutto perchÈ questo figlio, purtroppo leso nel fisico e nel linguaggio, cresca e studi come tutti gli altri coetanei, arrivando addirittura a far modificare una legge che prevedeva per i ricercatori universitari una “sana e robusta costituzione”. Per studiare e disegnare (le sue altre passioni oltre alla Fisica, sono la poesia e la pittura) Fulvio adopera, con grandi sforzi, una sorta di casco dal quale pende un sottile braccio meccanico, un’evoluzione del primo, artigianale, costruitogli dal padre Carmelo. Tratto da una storia vera, ora il protagonista Ë un quarantenne fisico nucleare.

 

FOREST FOR THE TREES, THE Germania 2003
FORZA DELLA VOLONTÀ, LA di Ramon Menèndez USA 1988
FRATELLI D’ITALIA di Claudio Giovannesi Italia 2009
 

Alin Delbaci, 17 anni, rumeno, vive in Italia da quattro anni. Ha un rapporto conflittuale con i compagni di classe e con la professoressa di italiano. Masha Carbonetti, 18 anni, bielorussa, adottata da una famiglia italiana. Vorrebbe partire per incontrare suo fratello, che è rimasto in Bielorussia. Nader Sarhan, 16 anni, egiziano nato a Roma. E’ fidanzato con una ragazza italiana contro il volere dei suoi genitori. Tre adolescenti di origine straniera nella stessa scuola. Ostia la periferia di Roma. Gli amori, i conflitti e l’identità.

 

FREEDOM WRITERS di Richard LaGravenese USA, Germania 2007
 

Erin Gruwell è una giovane insegnante di lettere al suo primo incarico in un liceo. Siamo a Los Angeles nel 1992, poco dopo gli scontri razziali che avevano messo a ferro e fuoco la città. Erin si vede affidare una classe composta da latinoamericani, cambogiani, afroamericani e un unico bianco. Provengono tutti da realtà sociali in cui il degrado e la violenza costituiscono parte integrante della vita quotidiana. Le istituzioni li vedono come un peso morto da “parcheggiare” in attesa che tornino nella strada. “La Gruwell” (così prenderanno a chiamarla i ragazzi) non si arrende né di fronte all’istituzione né di fronte agli allievi che inizialmente la respingono convinti che sia l’ennesima insegnante disinteressata al loro vissuto. Riuscirà a convincerli ad uscire dalla gabbia delle gang e a guardarsi dentro scrivendo dei diari che diverranno un libro. Ispirato a una storia vera.

 

FUGA DALLA SCUOLA MEDIA di Todd Solondz USA 1995
 

L’undicenne Dawn Wiener (Matarazzo), secondogenita di una famiglia ebrea, frequenta una normale scuola in una cittadina qualunque del New Jersey. A volte odiata, spesso rimproverata, raramente compresa, Dawn cerca invano di avere un atteggiamento aperto ed essere allegra, mentre lotta per superare quella che sembra essere una pubertà senza fine. Dawn è bruttina, porta occhiali spessi e vestiti orrendi. I genitori le preferiscono Missy, sempre a posto nel suo vestitino rosa. Il solo amico di Dawn è il teppistello Brandon che minaccia sempre di “stuprarla”, ma che in fondo non è poi così malvagio.

 

FUORI DI TESTA USA 1982
GERMAN LESSON Germania 2007
GET OVER IT USA 2002
GIAN BURRASCA Italia 1982
GIORNI DI PASSIONE USA 1996
GIOVENTÙ BRUCIATA USA 1955
GITA DI CLASSE Germania 2002
GOODBYE MR. HOLLAND USA 1995
GRANDE COCOMERO, IL di Francesca Archibugi Italia 1993
GRANO È VERDE, IL USA 1979
GREASE USA 1978
GREAT TEACHER ONIZUKA – GTO LIVE ACTION (SERIE TELEVISIVA MANGA) Giappone 1999
 

GUERRA DEI FIORI ROSSI, LA

 

di Zhang Yuan

 

Cina 2006

 

La storia di Qiang, un bambino di 4 anni che viene portato dal padre in un convitto perchÈ lui Ë un pilota militare spesso in missione e la madre lavora al ministero. Malgrado le due maestre siano abbastanza pazienti, per casualità o per poca attenzione Qiang viene in diverse occasioni mal giudicato ed il suo carattere inizialmente collaborativo e volto ad ottenere l’approvazione del gruppo e la conquista dei famosi fiori rossi che distinguono i bambini bravi da quelli meno, lo porterà successivamente a entrare in forte contrasto con la piccola società dell’asilo mettendo in atto piccole ribellioni sempre più importanti (importanti inteso relativamente ad un bambino di 4 anni).

 

GUERRA PRIVATA DEL MAGGIORE BENSON, LA Finlandia 1955
HAN JIA di Li Hongqui 2010
 

è l’ondivago racconto dell’ultimo giorno di vacanza vissuto da alcuni ragazzini cinesi che si chiude con una spiazzante domanda sul senso dell’educazione scolastica in confronto alla vita reale, fatta di sentimenti difficili e legami indissolubili. Un’opera dall’incedere lento, ma con battute di un’ironia tanto sottile quanto esilarante.

Vince il Pardo d’oro di Locarno 2010.

 

HEART OF AMERICA USA 2003
HEAVEN HELP US USA 1985
HIGH SCHOOL MUSICAL di Kenny Ortega USA 2006
HISTORY BOYS, THE di Nicholas Hytner Gran Bretagna 2006
 

Yorkshire, Inghilterra del nord, 1983. Otto ragazzi. Vivaci, intelligenti e preparati, curiosi e svelti di mente. Tutti fanno parte di un’anonima e dimenticata da tutti scuola di provincia ma vengono selezionati per prendere parte a un colloquio di ammissione per andare ad Oxford o a Cambridge, le due mete d’oro dell’università inglese. A prepararli per l’importante appuntamento la loro insegnante di storia, l’esuberante Hector, sulla carta professore di letteratura ma in realtà maestro d’entusiasmo, e, sotto consiglio del rigido preside, un nuovo giovane professore, dall’apparenza e dai modi più accademici ma altrettanto valido e affascinante. Fra una gita, una lezione di pianoforte e una di francese tutti e otto i ragazzi arriveranno al colloquio più o meno in grado di superarlo.

 

IN & OUT USA 1997
IN CERCA DI MR. GOODBAR USA 1977
IO SPERIAMO CHE ME LA CAVO di Lina Wertmüller Italia 1992
 

Per un errore del computer del Ministero della Pubblica Istruzione, il maestro Marco Tullio Sperelli (Paolo Villaggio), che aveva chiesto il trasferimento alla scuola elementare di Corsano, in Liguria, vicino casa sua, viene invece mandato a Corzano, un paesino in provincia di Napoli, e destinato ad una terza elementare.

Si trova subito in una condizione piuttosto tragica: la classe assegnatagli sarebbe costituita da una ventina di bambini, ma lui al suo arrivo ne trova solo tre. Il quarto deve andare a cercarlo al suo domicilio e gli altri li trova per le strade della città, tra storie di povertà e di microcriminalità. Il maestro ha notevoli problemi ad adattarsi alla vita tipica dello stereotipo del sobborgo meridionale; vale a dire mancanza totale di organizzazione e di rispetto delle regole. Ad esempio, la preside è la moglie di un politico e non fa nulla nel suo istituto, il bidello è il vero capo della scuola e vende agli alunni gesso e carta igienica intascando grosse somme, il sindaco favoreggia il lavoro minorile clandestino e i bambini dicono diverse volgarità e dimostrano un’elevata ignoranza.

Quando i ragazzi cominciano ad aver fiducia nel maestro, e questo comincia ad affezionarsi a loro, arriva la notizia del nuovo trasferimento al Nord del loro insegnante. Tutta la classe, con la direttrice, è alla stazione per salutare il maestro Sperelli, che parte. Durante il viaggio, legge il tema “su di una parabola evangelica” che un suo allievo gli ha consegnato all’ultimo momento; il tema del piccolo napoletano, che commuove il maestro, si conclude con la frase io speriamo che me la cavo.

 

KINDERGARDEN COP USA 1990
KISS ME USA 1999
LEADER OF THE BAND USA 1988
LEAN ON ME USA 1989
LIFE ON A STRING Cina 1991
LITTLE MEN USA 1940
LOTTA DI CLASSE Germania 2008
LOTUS EATERS, THE Canada 1993
MAESTRO DI VIGEVANO, IL Italia 1963
MAESTRO, IL di Ado Fabrizi Italia 1957
 

Il maestro Antonio Mombelli insegna in una scuola di Vigevano. La sua vita si trascina tra le miserie quotidiane e le pretese di Ada, una moglie frustrata e insoddisfatta dal modesto stile di vita che può concedergli il marito. Unico amico di Antonio è il maestro Nanini, eterno supplente. Il suicidio dell’amico e la ribellione della moglie che, con suo disappunto, troverà lavoro in un calzaturificio, sconvolgerà la sua vita. Per seguire le ambizioni di Ada lascerà il lavoro, e con la liquidazione aprirà una piccola fabbrica di scarpe gestita dalla moglie e dal cognato. Ma Antonio è del tutto negato per questa nuova attività: smascherato (con molta facilità) per il fatto di procurarsi tramite il contrabbando i pellami per la fabbricazione delle scarpe, farà andare all’aria la nuova attività, e verrà totalmente emarginato dai due. Alla fine, il maestro tornerà necessariamente all’insegnamento mentre Ada, che ormai lo tradiva apertamente, morirà assieme all’amante in un incidente stradale, lasciandolo solo e disilluso.

 

MARIA MONTESSORI – UNA VITA PER I BAMBINI di Gianluca Maria Tavarelli Italia 2007
 

La vita della grande educatrice italiana che ha precorso i tempi diventando celebre in tutto il mondo grazie al suo metodo pedagogico rivoluzionario, e che da oltre 100 anni ha fatto crescere milioni di bambini.
Roma, 1892. Il film racconta la vita di Maria Montessori, la grande pedagoga ed educatrice italiana, con uno sguardo assolutamente nuovo sulla sua vita privata sino ad oggi poco conosciuta. Tra le prime donne italiane laureate in medicina, Maria è ideatrice di un metodo pedagogico innovativo che ancora oggi è fra i più diffusi al mondo. Donna moderna, combatte le ipocrisie del proprio tempo e attraverso i “suoi bambini”, riscoprirà il suo stesso figlio.

 

MASK – DIETRO LA MASCHERA di Peter Bogdanovich
 

Un film straordinario basato sulla storia vera di Rocky Dennis, un teenaget sfigurato il cui viso somiglia ad una strana maschera. L’amore della madre Rusty, un’incredibile Cher nel suo primo ruolo da protagonista, ed una forte determinazione fanno di Rocky un modella da emulare per i suoi compagni ed insegnanti.

 

MATILDE SEI MITICA di Danny Devito USA 1996
MEAN GIRLS USA 2004
MERY PER SEMPRE di Marco Risi Italia 1989
 

La vicenda si svolge perlopiù dentro il carcere minorile Malaspina di Palermo.

Marco Terzi (Michele Placido) è un insegnante di liceo privo di una sede fissa e in attesa del trasferimento accetta di insegnare nella scuola del carcere minorile Malaspina di Palermo. I rapporti con gli alunni si presentano subito molto problematici: i giovani carcerati non ne accettano il ruolo, e assumono nei suoi confronti un atteggiamento di rifiuto. I casi più difficili sono quelli di Natale (Francesco Benigno), il capo del gruppo, che lo sfida apertamente con un comportamento provocatorio, e di Pietro (Claudio Amendola), il più solitario, che lo considera uno sbirro e ostenta il suo disinteresse per le lezioni. Il travestito Mario detto “Mery” ( Alessandro Di Sanzo), si innamora di lui e respinto finirà per denunciarlo alle autorità del carcere. Con il passare del tempo, però, Terzi riesce a guadagnarsi la fiducia e la stima degli alunni, anche di quelli che inizialmente erano più restii e ostili.

 

MIA GUARDIA DEL CORPO, LA USA 1980
MIGNON È PARTITA Italia 1988
MIO PICCOLO GENIO, IL di Jodie Foster USA
 

Jodie Foster per il suo debutto alla regia si cimenta con una sceneggiatura avvincente di Scott Frank (Get Shorty, Out of Sight) basato sulla storia di un bambino prodigio che viene travolto dalla fama. Protagonisti di questo film sono la due volte vincitrice del premio Oscar Jodie Foster e Diane West che rendono il mio piccolo genio un commovente e splendido ritratto dello spirito umano.

Fred Tate (Adam Hann-Byrd) è un prodigioso pianista, un genio matematico, un’incredibile artista, ma soprattutto è un bambino di sette anni. Evitato dai suoi coetanei e annoiato dalla scuola, Fred è soffocato dall’ambiente che lo circonda. La madre di Fred , indecisa se incoraggiare il potenziale del figlio o lasciargli vivere un’infanzia normale, permette, pur con riluttanza, ad una psicologa (Diane West) di iscrivere il figlio ad una scuola per ragazzi superdotati. Ma quando lui si butta a capofitto nell’accademia, le peggiori paure di Dede si avverano: Fred è più isolato e solo di prima. Sarà lei a dover capire ciò di cui il suo Freddie ha bisogno: una madre.

 

MONA LISA SMILE, , 2003 di Mike Newell USA 2003
 

In pieno maccartismo, la giovane professoressa Katherine Watson giunge dalla California al prestigioso college di Wellesley, nel Massachussetts, per insegnare storia dell’arte ad una classe di future appartenenti all’elite dominante. Lo scanzonato anticonformismo di miss Watson, però, non attecchisce facilmente negli animi delle allieve, più interessate ad un futuro già programmato di mogli benestanti che a decifrare il mistero del sorriso della Gioconda. Così, alla giovane professoressa non resta che tornarsene in Cailfornia credendo di non avere ricavato nulla dal suo semestre di insegnamento. Ma qualcosa, invece, sarà mutato per sempre.

 

MY FAIR LADY USA 1964
MY TEACHER – TO SIR, WITH LOVE USA 1966
NEL NOME DEL PADRE di Marco Bellocchio 1972
 

Angelo Transeunti viene mandato in un collegio religioso dopo aver picchiato il padre.

All’interno dell’istituzione religiosa, il ragazzo porterà avanti la sua lotta nichilista contro la società sobillando i compagni, mettendo a soqquadro il collegio e spingendo all’omicidio un amico.

 

NEL PAESE DEI SORDI Francia 1992
NOI GIOVANI USA 1958
NON PER SOLDI MA PER AMORE USA 1989
NON TACERE regia di Fabio Grimaldi Italia 2007
 

Il film racconta la storia di vita di Don Roberto Sardelli e le vicende straordinarie della scuola 725, che egli fondò nel ’68 a Roma tra i baraccati dell’”Acquedotto Felice”.

Il prete andò a vivere in quel luogo di emarginazione condividendo problemi e speranze degli abitanti della periferia romana. Oggi Don Roberto ha deciso di incontrare nuovamente i suoi ex allievi per scrivere come allora, una lettera al sindaco di Roma, Walter Veltroni, denunciando le nuove povertà e le nuove ingiustizie.
L’incontro sarà l’occasione per riflettere sul significato dei cambiamenti avvenuti durante trent’anni della nostra storia.

 

NON UNO DI MENO di Zhang Yimou Columbia, Cina 1998
 

Una ragazzina di 13 anni accetta una breve supplenza nella scuola multiclasse (28 alunni) di una zona rurale e misera della Cina, in cui anche i gessetti sono un bene prezioso. Affronta completamente impreparata le difficoltà dell’insegnamento e stenta a imporre attenzione e ordine ai piccoli scolari. L’assenza di uno degli alunni, costretto dalla situazione familiare a lavorare in città, la costringe ad affrontare un viaggio disagevole e un’affannosa ricerca.

La giovanissima maestra è spinta dalla promessa di una ricompensa in denaro, fatta dal maestro che la ragazzina è incaricata di sostituire – a condizione che al suo ritorno, non ci sia neppure uno di meno degli alunni  ma anche dalla necessità di non deludere le aspettative del maestro unita a una certa caparbietà di carattere e  si intuisce solo alla fine – a un sincero interessamento per la sorte del ragazzino, solo e affamato nella sconosciuta città.

 

NOSTRA SIGNORINA BROOKS, LA USA – 1952–1956
NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI di Fausto Brizzi Italia 2006
 

Adolescenti: “ultimi giorni” prima di quell’esame che li farà entrare definitivamente nella dura vita, sono le preoccupazioni e le medesime sofferenze di chi oggi si trova ad affrontare quell’evento che appare un muro invalicabile. Cambiano solo le musiche, i punti di riferimento, le mode del vestire, le vie di comunicazione (oggi abbiamo internet e i cellulari).

Notte prima degli esami racconta gli adolescenti di ieri per i trentacinquenni di oggi, non trascurando chi ha diciotto anni e che probabilmente vive da vicino le emozioni dei protagonisti. Perché il tempo corre ma le emozioni non passano. La strada è la stessa, ed è circolare, in un continuo e infinito ripetersi, stampato nel presente e proiettato nel passato.

 

OLD SCHOOL USA 2003
OLEANNA USA 1994
ONDA (DIE WELLE), L’ di Dennis Gansel Germania 2008
 

Rainer Wenger, insegnante di educazione fisica con un passato da anarchico rockettaro, per spiegare ai suoi studenti liceali il concetto di autocrazia li coinvolge in un esperimento di “regime dittatoriale” fra i banchi di scuola. Per una settimana dovranno rispondere al rigido sistema disciplinare di “Herr Wenger”, conformarsi ad un codice di abbigliamento e lavorare assieme in un’ottica di organismo gerarchico, isolando o reprimendo eventuali dissidenti. In pochissimo tempo, i ragazzi scoprono uno spirito di cameratismo vincente, dominano le proprie insicurezze e paure attorno alla figura del carismatico “cattivo maestro” e si sentono legittimati ad animare atti di violenza e vandalismo, in un’operazione che arriva presto a fuoriuscire dalle mura dell’edificio scolastico.

 

OPERAZIONE SEGRETA USA 1958
ORA DELLA VIOLENZA, L’ USA 1996
PADRE PADRONE di Paolo Taviani e Vittorio Taviani Italia 1977
 

Il film è tratto da un libro autobiografico di Gavino Ledda, che da pastore analfabeta diventerà letterato e professore universitario di glottologia, e racconta diciotto anni della sua vita. Siamo nel 1938 a Siligo in provincia di Sassari. Figlio di un pastore dispotico e violento, a sei anni, dopo pochi mesi di scuola, Gavino è costretto ad abbandonare gli studi per diventare pastore anche lui. Così cresce nel completo isolamento, privo di contatti umani e privo di qualsiasi contatto con la civiltà. Solo l’arruolamento nell’esercito, a 21 anni, rappresenta la via di fuga da un’oppressione apparentemente senza scampo e gli darà la possibilità di emanciparsi dal rapporto di “servitù” che lo assoggetta al padre. Lì infatti Gavino si accosta per la prima volta alla cultura, grazie ad un compagno di leva (Nanni Moretti) che gli presta un vocabolario d’italiano. Questo segnerà l’inizio del riscatto che lo proietterà in una nuova ed avvincente dimensione fatta di cultura e libertà.

 

PASSI DELL’AMORE, I USA 2002
PAZZA GIORNATA DI VACANZA, UNA USA 1986
PERFECT SCORE, THE USA 2004
PESCI COMBATTENTI di Daniele Di Biasio e Andrea D’Ambrosio Italia 2002 (Documentario)
 

Scritto dai due registi con largo spazio all’improvvisazione durante le riprese, in bilico tra fiction e documentario, racconta – mostra – come in una scuola media di Barra, alla periferia di Napoli, si applica il progetto ministeriale “Chance” per il recupero di ragazzi assenteisti, espulsi, bocciati. Non interrogazioni né compiti in classe; non campanelle che segnano la durata delle lezioni né voti, ma maestri che invitano i ragazzi in aula, gli insegnano a scrivere e a leggere, li gratificano a Natale con una paghetta di 30-40 euro in base a presenze, disciplina, impegno.

 

PICCOLO NICOLAS E I SUOI GENITORI, IL Francia 2009
PLUS BEAU METIER DU MONDE, LE Francia 1996
PRIMA REGOLA NON INNAMORARSI   USA 1999
PRIME OF MISS JEAN BRODIE, THE Regno Unito 1969
PRINCIPAL, THE di Christopher Cain USA 1987
 

Come punizione per i suoi metodi anticonformisti, un insegnante è promosso preside della scuola media superiore più malfamata della città. Soltanto un afroamericano addetto alla sicurezza e alcuni allievi lo aiutano nell’affrontare le due violente bande rivali multietniche.

 

PRINCIPIO SUPERIORE, IL
PRO DIA NASCER FELIZ Brasil 2006
 

PROMESSE

 

 

di Carlos Bolado, B.Z. Goldberg, Justine Shapiro

 

 

2001

 

I tre registi hanno seguito un gruppo di sette bambini cresciuti insieme tra il 1995 e il 1998, ciascuno proveniente da un background culturale diverso. Sette bambini per sette vite diverse a Gerusalemme. Storie drammatiche, emozionanti, raccontate senza alcun timore. Promesse è il ritratto umano di una generazione che vuol mostrare quanto sia diventato profondo e quasi irrisolvibile il problema mediorientale. Mentre i bambini vivono lontani solo poche decide di chilometri in realtà appartengono a mondi completamente diversi, difficili da comprendere gli uni per gli altri. La loro visione del mondo è quella che gli adulti e le circostanze in cui vivono hanno mostrato loro. A distanza di due anni, i protagonisti parlano della loro esperienza: ma sembrano aver perso l’innocenza che aveva segnato la loro infanzia.

 

QUALCUNO VOLÒ SUL NIDO DEL CUCULO di Milos Forman
 

Il romanzo di Ken kesey, inquietante premonizione non solo dei moti degli anni ’60, ma anche dei tentativi di repressione che li seguirono, rivive sullo schermo con forza ed espressività straordinarie. Quando l’indomabile teppistello Randle P.McMurphy (Jack Nicholson) fa il suo ingresso nel manicomio di Stato, il suo contagioso senso di ribellione turba la routine. Nella guerra di complotti da una parte c’è lui, dall’altra la perfida infermiera dai toni suadenti Ratched (Louise Fletcher). In gioco c’è il destino di tutti pazienti del reparto… Disponibile ora in versione digitale rimasterizzata, questo splendido adattamento del famoso bestseller di Ken Kesey si aggiudicò nel 1975 tutti e cinque gli Oscar più ambiti: miglior film (prodotto da Saul Zaents e Michael Douglas), attore protagonista (Jack Nicholson), attrice protagonista (Louise Fletcher), regia (Milos Forman) e sceneggiatura (Laurence Hauben e Bo Goldman). Duro, scottante e popolato da un cast di talenti quali Brad Dourif, Danny DeVito e Christopher Lloyd al suo debutto cinematografico. Un film che fa volare!

 

QUATTROCENTO COLPI, I di François Truffaut Francia 1959
 

L’azione si svolge a Parigi alla fine degli anni cinquanta. Antoine Doinel è un ragazzino di 12 anni, vive con i genitori che mal ne interpretano i bisogni affettivi e le inquietudini tipiche dell’adolescenza. La famiglia vive in un piccolo appartamento, dove Antoine non possiede una propria camera da letto, infatti dorme nell’ingresso, vicino alla porta di casa. Anche a scuola Antoine si fa notare per la sua irrequietezza, lo scarso rendimento e per gli scherzi che combina, tanto che finisce in molte occasioni per diventare il capro espiatorio di marachelle altrui. Tutte le azioni di Antoine sono un mezzo, non sempre consapevole, per attirare l’attenzione degli adulti su di sé e per protestare contro la loro insensibilità e la loro ostilità.

 

QUELLE DUE USA 1961
QUESTA TERRA È MIA USA 1943
RAGAZZO SELVAGGIO, IL di Francois Truffaut Francia 1969
RATS AND BULLIES USA 2004
RICOMINCIA DA OGGI di Bertrand Tavernier Francia 1999
RICORDI DI ABBEY, I Gran Bretagna 1951
RITA, RITA, RITA Regno Unito 1983
ROCK’N’ ROLL HIGH SCHOOL USA 1979
RULES OF DATING Korea 2005
RUSHMORE USA 1998
SAPORE DELLA VITTORIA, IL USA 2000
SARANNO FAMOSI (FAME) USA 1980
SCHOOL OF LIFE, THE USA 2005
SCHOOL OF ROCK, THE di Richard Linklater USA 2003
 

Il musicista, bravo ma incontrollabile, viene cacciato dalla band da lui stesso creata e, grazie ad un inganno, si sostituisce all’amico professore nella scuola più prestigiosa e politically correct dello stato; seguono varie peripezie che lo portano a far scoprire negli annoiati studenti l’amore per la musica ed il senso della vita.

 

 

 

SCOPRENDO FORRESTER

 

 

di Gus Van Sant

 

 

USA 2000

 

Jamal Wallace è uno studente del Bronx con una grande passione per la letteratura e un altrettanto grande amore per il basket. Casualmente entra in contatto con William Forrester, uno scrittore che vinse il Premio Pulitzer con l’unico libro pubblicato. Era poi scomparso e nessuno ne aveva saputo più nulla. A lui, che diviene il suo maestro, Jamal sottopone un racconto che viene giudicato positivamente. Il ragazzo ha ricevuto un’offerta di borsa di studio da una prestigiosa istituzione privata. Ma c’è un ostacolo: il docente di letteratura trova il suo testo troppo pregevole e non crede che un ragazzo del Bronx possa arrivare a tanto. Pertanto é meglio che resti al suo posto e pensi al basket. Nel frattempo anche Forrester trova un aiuto in Jamal. Riesce a uscire di nuovo dall’appartamento in cui si era autorecluso. Il ragazzo però non riesce a risollevare le sorti della propria squadra e tutto sembra risolversi negativamente quando…

 

SCUOLA DELLA VIOLENZA, LA di James Clavell USA 1967
 

Mark Tackeray (Poitier), laureato in ingegneria elettronica, accetta di insegnare in una scuola londinese frequentata da ragazzi turbolenti e ribelli. Sapendo che altri prima di lui hanno fallito, Mark decide di non dimostrarsi troppo rigido, ma cerca di conquistarsi il rispetto e la collaborazione degli studenti agganciando le sue lezioni alla realtà quotidiana. Nonostante le numerose difficoltà e incomprensioni, riesce a colmare il divario tra sé e gli allievi. Esperienze di un giovane ingegnere idealista nero che va a insegnare ai ragazzi turbolenti di una scuola superiore nel proletario East End di Londra.

 

SCUOLA È FINITA, LA di Valerio Jalongo Italia, Svizzera 2010
 

Istituto Pestalozzi, Roma. Una scuola pubblica come tante, dove alunni e professori condividono ormai la stessa noia e lo stesso sfinimento. Ci sono momenti di gioia, però. Alex Donadei li distribuisce a pagamento in pasticche colorate, durante la ricreazione. Ecco perché Alex è così popolare tra i ragazzi e così poco amato dai professori. Fa eccezione la professoressa Daria Quarenghi, che col suo Centro d’ascolto è impegnata in un solitario tentativo di recupero del ragazzo, e il professor Talarico, che una mattina se lo vede affibbiare alla sua classe dalla preside. Non sono due professori modello, Daria e Talarico. E salvare uno come Alex, che la scuola l’ha presa storta da sempre, sarebbe comunque un’impresa quasi impossibile. Come se non bastasse, i due professori entrano in competizione tra loro e si contendono le attenzioni del ragazzo, intessendo con lui un rapporto educativo e affettivo fuori dalle regole, coinvolgendolo nei propri problemi e nelle proprie passioni.

 

SCUOLA ELEMENTARE di Jan Sver‡k 1991
SCUOLA ELEMENTARE di Alberto Lattuanda Italia 1954
 

Protagonista di questa storia è il signor Trilli Riccardo Billi, maestro di scuola elementare che è venuto a Milano dal Sud dopo aver vinto un concorso. Ad affiancarlo è il bidello Pilade impersonato da Mario Riva suo vecchio amico anche nella vita privata. Il regista Alberto Lattuada fa muovere i personaggi nell’Italia del dopoguerra inoltrato quando i sogni di una vita migliore sembrano a portata di mano per tutti ma rischiano di far perdere di vista i valori autentici della vita.

 

SCUOLA, LA di Daniele Luchetti Italia 1995
 

In un istituto tecnico commerciale nella periferia romana, alunni e professori di una classe del penultimo anno s’apprestano a passare l’ultimo giorno di scuola prima delle vacanze.

Vengono così mostrati alcuni dei docenti. Il docente più amato dagli alunni è il professor Vivaldi di italiano e storia, umano, sempre pronto a difendere i suoi “piccoli”, e a far di tutto pur di promuoverli, nonostante il loro rendimento scolastico non sia dei migliori.

A poco a poco, vengono ricordati tutti gli episodi-chiave dell’anno scolastico (soprattutto la gita scolastica a Verona con bolge negli alberghi e nelle discoteche), facendo così affiorare tutti i pregi, ma anche i rancori tra i colleghi…

 

SEME DELLA VIOLENZA, IL di Richard Brooks USA 1955
 

Reduce assunto come insegnante in una scuola della periferia povera di New York si conquista, a caro prezzo, il rispetto di una scolaresca turbolenta (neri, irlandesi, italiani, ebrei, portoricani). Conta per le qualità morali (sincerità, coraggio, buone intenzioni) più che per quelle estetiche. Difficile dire dove finisca la tenerezza del regista e dove cominci l’irrealismo ingannatore delle sue proposte. Tratto da un romanzo di Evan Hunter (alias Ed McBain), è importante storicamente: il 1° film in cui fu usata la musica rock (Bill Haley e i Comets).

 

SIGNORI PROFESSORI di Maura Delpero Italia 2008 (Documentario)
 

La giovane laureata Lisa Bentini ottiene la sua prima supplenza in una scuola media di Bologna. A Napoli la prof.ssa Silvana De Fazio prepara la sua ultima classe alla maturità prima di andare in pensione. Il prof. Dario Tulipano, precario palermitano, si trasferisce a Bolzano per una supplenza annuale in un istituto superiore.

Signori Professori” è un viaggio nel mondo della scuola dalla parte dei professori, in una quotidianità che alterna passione e disamore, vocazione e smarrimento.

Tre storie personali per uno sguardo oltre il ruolo, alla scoperta delle emozioni provate dietro la cattedra.

 

SISTER ACT 2 – PIÙ SVITATA CHE MAI   USA 1993
SOGNO, IL Danimarca 2005
SOTTO IL CELIO AZZURRO di Edoardo Winspeare Italia, Francia 2009 (Documentario)
 

Nel parco Celio, uno dei luoghi più tradizionali di Roma, sorge l’asilo “Celio Azzurro”, un luogo fuori dal comune nel quale vengono accettati unicamente bambini da famiglie indigenti, dando la priorità a quelle immigrate. Come tutte le istituzioni della sua tipologia l’asilo Celio Azzurro arranca, potendo contare unicamente sul sovvenzionamento statale (sempre decrescente nel corso dei venti anni di esistenza del centro), e vive del continuo contrasto tra la passione di chi ci lavora e la difficoltà di mandarlo avanti. Non è chiaro quanto ancora possa sopravvivere, nemmeno i suoi fondatori lo sanno, intanto continua ad accogliere bambini e ad accompagnarli nel processo di integrazione e inserimento nella società.

 

SPELLBOUND USA 2003
SPRING REUNION USA 1957
STELLA di Sylvie Verheyde Francia 2008
 

Opera autobiografica ambientata negli anni ’70 nata dai ricordi di bambina della regista. Racconta il primo anno in una nuova scuola media di una undicennene che allo studio preferisce le chiacchiere degli avventori del bar di famiglia.

 

 

STELLE SULLA TERRA

 

di Aamir Khan

 

India 2007

 

La storia di un bambino indiano di otto anni, Ishaan, frustrato e incompreso a scuola, che vive in un fantastico universo parallelo pieno di animali, marziani e avventure. Taare Zameen Par, “Stelle sulla Terra”, candidato ufficiale dell’India per la corsa all’Oscar come miglior film straniero nel 2008.

 

STORYTELLING USA 2001
LA STRANA VOGLIA DI JEAN di Ronald Neame Gran Bretagna 1969
 

Ritratto di una istitutrice inglese degli anni ’30 affascinata dall’ideologia fascista. In una scuola femminile di Edimburgo i metodi disinvolti e rivoluzionari di Miss Brodie si scontrano con le abitudini correnti. Tratto da un bel romanzo (1961) di Muriel Spark.

 

SU PER LA DISCESA USA 1967
SURVIVING DESIRE USA 1991
TEACHERS (SERIES) Regno Unito 2002
TI VA DI BALLARE? di Liz Friedlander USA 2006
 

La danza vista come strumento educativo per recuperare dalla strada ragazzi difficili e insegnar loro ad avere fiducia nel prossimo: il primo film che vede la debuttante regia della “newyorkese” Liz Friedlander è un divertente e appassionante viaggio nel mondo scolastico giovanile americano, dove la danza diventa uno strumento di recupero e di liberazione da situazioni piuttosto difficili come droga e prostituzione.

 

TOPAZE USA 1933
TOTÙ E I RE DI ROMA Italia 1951
TRA DUE AMORI USA 1954
TUTTA UNA VITA USA 1941
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE   USA 1965
ULTIMI DELLA CLASSE di Luca Biglione Italia 2008
 

Michele è in piena crisi adolescenziale. Di studiare non ha nessuna voglia, di ballare la salsa insieme ai suoi, di ritorno da Cuba, nemmeno. Gli piacerebbe che Federica ricambiasse la sua corte, ma così non è. Non gli resta che il calcio con gli amici e il suo blog, “ultimi della classe”, nel quale può far credere a tre mila sconosciuti di essere il “figo” che non è. Quando però, dopo la pagella invernale, le cose si mettono male, i suoi decidono di ritirarlo da scuola e di pagargli due insegnanti privati, uno per le materie scientifiche e uno per quelle letterarie. È così che Michele si ritrova in camera da letto una bellissima docente di lettere, ex “Miss Standing Ovation”, con un calendario erotico alle spalle e decisa a tutto pur di fargli evitare la bocciatura. Anche a spogliarsi, se questo può servire a fornirgli la motivazione che ha smarrito in anni di scuola pubblica.

 

UNIVERSITÀ DELL’ODIO, L’ USA 1995
UOMO NELL’OMBRA, L’ USA 1956
UOMO SENZA VOLTO, L’ di Mel Gibson USA 1993
VERITÀ O DOVERE
VIA DELL’ESQUILINO di Daniele Di Biasio Italia 2005 (Documentario)
 

Entrando la prima volta nell’Istituto Manin, ci si può sentire disorientati. I migliaia di studenti che lo frequentano sono in maggioranza migranti di tutte le età, etnie e religioni. Hanno storie diverse, ma hanno in comune la volontà di imparare la lingua italiana, per poter comunicare ma anche per conseguire la licenza media.

 

VITA DI CLASSE Germania 2005
LA VITA È BELLA di Roberto Benigni Italia
LA VITA È UN SOGNO USA 1993
WATERLAND Gran Bretagna 1992
WILL HUNTING – GENIO RIBELLE di Gus Van Sant USA 1997
 

Will Hunting, ragazzo di un quartiere povero di Boston con molti piccoli crimini alle spalle, fa le pulizie al MIT (Massachusetts Institute of Tecnology) ed è un genio matematico allo stadio brado. Se lo contendono due adulti colti: l’uno vuol prendersi cura del suo cervello (e del futuro del proprio portafoglio), l’altro del suo cuore.

 

WONDER BOYS USA 2000
ZERO DAY USA 2003
ZERO IN CONDOTTA di Jean Vigo Francia 1933
 

Zero in condotta narra la vita di alcuni studenti in un collegio, privati della libertà creativa dell’infanzia e sottomessi alle rigide regole dei sorveglianti adulti ‘Bec-de-gaz’ e ‘Pète-sec’. I sorveglianti sono a proprio agio solo all’interno del collegio, dove tutto è fissato in regole ben precise, mentre per i ragazzi la libertà è fuori. Quattro di loro, dopo essere stati puniti con uno ‘zero’ in condotta per la loro vivacità, proveranno a ribellarsi, grazie anche all’aiuto del nuovo sorvegliante Huguet, molto più vicino ai propositi giovanili che alla rigidità delle istituzioni. Il culmine dell’incomunicabilità fra adulti e ragazzi si avrà però il giorno della festa del collegio: davanti alle massime autorità sul palco, con in prima fila il governatore e il direttore del collegio, i collegiali in rivolta rovineranno la festa dei notabili, costretti a scappare e rifugiarsi al chiuso, mentre loro volteggiano finalmente liberi. Ogni scena del film sembra evocare un mondo che gli adulti non ricordano più: un volo di piume, uno scambio di cioccolata per firmare un patto, un cadavere magicamente risorto, una guerra di fagioli, una mappa per fuggire, una bandiera per sognare… Massacrato dalla censura dell’epoca, il piccolo poema sulla memoria, di ispirazione autobiografica, dell’allora ventottenne Vigo, costituisce un irriverente apologo sulla contrapposizione tra la rivolta anarchica dell’infanzia e l’ordine borghese del mondo adulto. Un film “maledetto” che ha trovato negli anni successivi numerosi seguaci e imitatori.

 

 

Comments are closed.