Home Normative Carta del Docente, non tutte le somme devono essere spese entro il 31 agosto 2018

Carta del Docente, non tutte le somme devono essere spese entro il 31 agosto 2018

3 min read
0

Entro quando deve essere speso il bonus Carta del Docente di questo anno scolastico? E’ questa la domanda che sempre più spesso ci sentiamo porre alla fine dell’anno. In materia vige il DPCM 28 novembre 2016 che recita “Le somme non spese entro il 31 agosto 2016 devono essere improrogabilmente utilizzate e rendicontate entro il 31 agosto 2017, nel rispetto delle modalita’ previste dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, n. 642 del 9 agosto 2016. Le predette somme, non rendicontate al 31 agosto 2017, saranno recuperate a valere sull’erogazione dell’anno scolastico 2017/2018 e le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili sono recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo”.

Ciò significa che gli importi dell’anno scolastico 2017/2018 devono essere improrogabilmente entro il 31 agosto 2019.

Stesso discorso vale per cifre residuali dello scorso anno scolastico. Se nel 2016/2017 il docente ha speso solo 200 dei 500 euro erogati nel borsellino elettronico, i 300 euro rimanenti saranno cumulati ai 500 dell’anno 2017/2018. L’importo totale di 800 euro deve essere speso necessariamente entro la fine dell’anno scolastico 2017/2018. Questo perchè la Carta del Docente prevede che le somme residue debbano essere spese obbligatoriamente entro due anni dalla loro emissione.

COSA ACCADE SE LE SOMME RESIDUE NON VENGONO SPESE?

Le somme non spese entro i due anni dall’accredito su Carta del Docente, andranno perse senza possibilità alcuna di recupero da parte dell’insegnante. Ricordiamo quindi, ai docenti che lo scorso anno non hanno speso tutto il bonus, che entro il 31 agosto 2018 sarà necessario spendere l’intero importo presente nel borsellino, restano quindi ancora due mesi di tempo per effettuare i proprio acquisiti tramite l’app del Ministero.

Comments are closed.