Maria Teresa Serafini: Perché devo dare ragione agli insegnanti di mio figlio

3  min di lettura

Negli ultimi anni le cronache testimoniano una crescente tensione nei rapporti tra la scuola e la famiglia. In passato i genitori affidavano i figli ai loro insegnanti con fiducia, perché “l’insegnante ha sempre ragione”: non c’erano dubbi su chi dovesse guidare le scelte e i comportamenti dei ragazzi. Ora sembra essere girato il vento: tra famiglia e scuola ci sono continui conflitti e di fronte all’aggressività delle famiglie la scuola si è messa sulla difensiva.

Rimangono così senza risposta domande fondamentali per la crescita dei nostri ragazzi: il successo personale è ciò che conta più di tutto? I giovani debbono essere guidati passo passo o vanno anche lasciati liberi di sbagliare? Far fatica a scuola è un modo per imparare a gestire i problemi che si incontreranno nella vita? Maria Teresa Serafini, nel suo libro, ci accompagna in un percorso basato sulla sua esperienza di genitore e di insegnante, due figure che devono imparare a collaborare. L’insegnante “ha sempre ragione”: magari “quasi sempre”, ma quando un insegnante sente il consenso della famiglia può svolgere in modo più autorevole il suo ruolo all’interno della classe e, così facendo, può ottenere migliori risultati. Attraverso test di autovalutazione, racconti, illustrazioni e analisi, questo libro dà ai genitori tanti motivi tornare a credere negli insegnanti, e agli insegnanti qualche spunto di riflessione su come impostare i rapporti con le famiglie, uno strumento per crescere tutti, genitori, insegnanti, studenti.

I commenti sono chiusi.