Bullismo sul prof, lo studente: “Ho provato a chiedere scusa, ma non mi vuole parlare”

3  min di lettura

“Mi sento una persona un po’ di m… – confessa il ragazzo, 15 anni, intervistato da Andrea Agresti– perché ho fatto delle cose che se ci penso ora non rifarei. Ho capito i miei errori. E’ già da un po’ che li ho capiti e sinceramente più che scusarmi… Sono andato a chiedere scusa alla vicepreside e sono stato un’ora e mezza a parlare. Ho provato anche a chiedere scusa al professore, ma non mi ha nemmeno voluto parlare”.

Banner

Durante il servizio de Le Iene, il 15enne parla con voce contraffatta e il volto oscurato, ma nel video che è finito sui social, la sua faccia si vede benissimo.”Però ora la gente mi riconosce come se… come se avessi ucciso una persona. Ogni due minuti sui social avevo uno che mi minacciava, ogni due minuti. Minacce pesanti: ‘Ti sfondo la testa’; ‘Vieni a Lucca che ti si ammazza’; ‘Fai il grosso a Lucca che ti si accoltella’”.

Mapifin

“Ma addirittura – spiega – gente di quarant’anni che diceva queste cose, gente adulta. Uno mi ha chiamato con il numero privato: ‘Pronto? Chi sei? Ma te vuoi morire?’. I miei genitori sono preoccupati, non vogliono che esca e li capisco”.

Con le lacrime agli occhi il ragazzo ammette: “Rivedendomi mi sono sentito una nullità, sono stato un co… Ma lo facevamo tutti i giorni, banchini che volavano, urli. Era quasi tutta la classe! Ci siamo approfittati di questo professore”.

 
I commenti sono chiusi.