L’approfondimento di NoiPa sul RID

7  min di lettura

Chi è il RID?

Il RID, acronimo di Responsabile dell’Identificazione del Dipendente, è l’operatore responsabile dell’identificazione degli amministrati all’interno della propria amministrazione di competenza.

Mapifin

Il RID effettua le operazioni di inserimento e modifica dell’indirizzo e-mail e di generazione del PIN su richiesta degli amministrati.

Tali richieste devono essere effettuate dal singolo amministrato recandosi personalmente dal RID.

Le operazioni di cui è responsabile il RID richiedono infatti l’identificazione del dipendente perché permettono l’accesso ad informazioni e servizi personali e riservati.

Quando rivolgersi al RID?

Primo inserimento dell’e-mail
Per i dipendenti immatricolati su NoiPA per i quali non sia stato già inserito in anagrafica l’indirizzo e-mail al momento della registrazione

Modifica dell’indirizzo e-mail
Per gli utenti che non dispongono della password di accesso al portale NoiPA e contestualmente di un indirizzo e-mail valido all’interno del sistema NoiPA.

Richiesta del codice PIN
Richiesta del codice che consente l’utilizzo dei self service stipendiali.

Quali operazioni può svolgere il RID?

Il RID provvede a:

Inserire l’indirizzo e-mail e il numero di cellulare dell’utente nel sistema NoiPA
Per tutti i dipendenti immatricolati su NoiPA per i quali non sia stato già inserito in anagrafica l’indirizzo e-mail al momento della registrazione.
Per completare l’operazione l’utente deve:

Cliccare sul link presente nella e-mail ricevuta dall’indirizzo No Reply NoiPA (no-reply.noipa@mef.gov.it o no-reply.noipa@tesoro.it) necessario per la conferma della e-mail stessa;
inserire il proprio codice fiscale;
definire la domanda e la risposta segreta, inserendo il codice captcha;
modificare la password provvisoria ricevuta tramite e-mail da No Reply NoiPA, cliccando sul link presente nella e-mail stessa.Al termine dell’operazione si riceverà conferma dell’esito positivo;
verificare al proprio indirizzo di posta la presenza di una e-mail contente il codice PIN necessario per l’utilizzo dei servizi self service stipendiali.

Modificare l’indirizzo e-mail dell’utente nel sistema NoiPA
Per gli utenti che non hanno più accesso alla propria casella di posta elettronica e che hanno perso la password per l’accesso a NoiPA: questi utenti infatti non possono recuperare la password in autonomia per accedere alla modifica dell’indirizzo e-mail su NoiPA.
Per completare l’operazione l’utente deve:

Cliccare sul link presente nella e-mail ricevuta da parte di No Reply NoiPA (no-reply.noipa@mef.gov.it o no-reply.noipa@tesoro.it), al nuovo indirizzo e-mail comunicato al RID, accedere alla propria area riservata, inserendo il proprio codice fiscale, e modificare la password provvisoria, contenuta nella ella e-mail ricevuta, inserendo quella definitiva;
cliccare sul link contenuto all’interno della e-mail di verifica ricevuta al nuovo indirizzo di posta elettronica al fine di confermare la modifica e concludere l’operazione con successo.

NB: contestualmente al termine dell’operazione l’amministrato riceverà una e-mail di notifica, alla casella postale precedentemente utilizzata, che conferma l’avvenuta modifica del proprio indirizzo di posta elettronica.

Generare il codice PIN
Codice PIN: codice che consente l’utilizzo dei self service stipendiali.
Il codice PIN è indispensabile per gli utenti che non siano in possesso della Carta Nazionale dei Servizi.

NB: Il codice PIN verrà inviato all’indirizzo di posta elettronica indicata dall¿utente tramite e-mail da parte di No Reply NoiPA (no-reply.noipa@mef.gov.it o no-reply.noipa@tesoro.it), con oggetto: “Invio Codice PIN dispositivo Portale NoiPA”

Dove e in che modo è possibile rivolgersi al RID?

Il ruolo del RID, che viene assegnato – di norma – ad un operatore, varia a seconda dell’Amministrazione e/o del comparto di appartenenza dell’amministrato stesso. È possibile, quindi, rivolgersi al RID contattando il proprio ufficio di competenza.

Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.