“Ivo va a scuola”, bambini a lezione in ospedale grazie al robot

4  min di lettura

Partecipare alla vita di classe anche se si è ricoverati in ospedale: il progetto “Ivo va a scuola” realizzato da Elmec informatica, fornitore di servizi IT in oltre 100 Paesi, permette ai piccoli pazienti di collegarsi in video streaming con la scuola grazie a un tablet, a un robot e alla connessione a banda larga fino a 100 Mbit/s offerta da Eolo. Così può partecipare alla lezione, telecomandando il robot al suo posto, e interagire con i compagni e gli insegnanti. Il progetto nasce dal desiderio di Elmec Informatica, e dall’idea del socio Alessandro Ballerio, di offrire al figlio di un dipendente l’occasione di tornare alla normalità durante il ricovero in ospedale. “Sono venuto in questa scuola, ho portato il robot, ed è stato subito un successo, non solo e non tanto per la tecnologia o le lezioni, seguiva un paio d’ore al giorno, ma per l’entusiasmo dei compagni” ha detto il genitore. “Abbiamo detto perchè non facciamo un progetto più su larga scala e abbiamo messo a disposizione 10 robot per altrettanti istituti della provincia di Varese e soprattutto attraverso la fondazione Giacomo Ascoli, a cui abbiamo dato altri 10 robot per supportare il progetto come centro di raccolta e coordinamento” ha spiegato Ballerio. Oggi il progetto viene offerto a bambini e ragazzi delle scuole di Varese, Arcisate, Casciago e Busto Arsizio ricoverati presso l’Ospedale Del Ponte di Varese, all’Istituto dei Tumori di Milano e al Policlinico San Matteo di Pavia, o che stanno trascorrendo a casa un lungo periodo di degenza. Il dirigente scolastico Claudio Lesica spiega come ha funzionato nel suo istituto. “Noi di solito usiamo un finanziamento del ministero e dei nostri insegnanti vanno a casa ad istruire i ragazzi a casa durante l’anno, stavolta gli abbiamo dato la possibilità di vedere i compagni, l’insegnante e la lezione. È stato un lavoro parallelo”.

Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.