Docenti supplenti ancora senza stipendio, cresce il malcontento

4  min di lettura

I Docenti Supplenti sono sempre più demotivati e scontenti per via degli stipendi che ancora non arrivano sui conti correnti, sono molti i docenti con contratto a tempo determinato che devono ancora ricevere i pagamenti da Settembre 2017, sulla questione qualche giorno fa è intervenuto anche il segretario nazionale di Sinistra Italiana ed esponente di LeU Nicola Fratoianni il quale ha denunciato che si tratta di una situazione intollerabile, dove continua lo scaricabile tra la dirigenza scolastica e altri uffici statali, senza contare le lentezze burocratiche, i vari errori degli uffici ed alla fine gli unici a rimettersi sono i docenti supplenti che sono mesi che non ricevono lo stipendio.

Altri docenti lamentano anche la totale assenza di notizie sulla questione, ad oggi infatti non si capisce quale sia la problematica che impedisce l’accredito degli stipendi arretrati nè tanto meno è possibile avere informazioni su eventuali accrediti, da mesi, infatti, nonostante le scuole abbiamo completato tutto l’iter necessario al pagamento degli stipendi, il Ministero della Pubblica Istruzione non compie l’ultimo passaggio necessario, che è quello di definitiva autorizzazione dei pagamenti.

Molti docenti denunciano che anche attraverso il canali ufficiali NoiPa non si riescono ad avere notizie, anzi spesso l’assistenza risponde che “nessuno può fare nulla per sbloccare la situazione.” La situazione è molto disomogenea, ci sono docenti che attendono gli stipendi di dicembre e gennaio, mentre altri docenti non ricevono lo stipendio da settembre 2017, senza contare che in molti casi i docenti devono anticipare le spese di viaggio, una situazione davvero insostenibile soprattutto per quei docenti che per delle supplenze si vedono costretti anche ad andare fuori regione macinando centinaia di chilometri.

I commenti sono chiusi.