Clochard carbonizzato, indagati due minori: “Era uno scherzo”

1  min di lettura

Hanno 13 e 17 anni i due ragazzi minorenni accusati dell’omicidio del senzatetto trovato carbonizzato nell’incendio dell’auto la sera del 19 dicembre scorso, a Santa Maria di Zevio (Verona). I residenti della zona hanno riferito agli investigatori che li vedevano spesso infastidire il Clochard, tirandogli contro dei petardi. “Era uno scherzo, non l’abbiamo fatto apposta” si sarebbero giustificati i due ragazzi, secondo quanto riporta l’edizione di Verona de “Il Corriere del Veneto”.

Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.