Mobilità, Tribunale condanna Miur a risarcire insegnante messinese

1  min di lettura

Il Tribunale di Patti (città metropolitana di Messina) ha emesso una sentenza (l’ennesima) contro la Buona Scuola ed il trasferimento, ritenuto illegittimo, di un’insegnante di San Fratello che insegnava in Lombardia. Il ricorso contro il Ministero dell’Istruzione, si legge sulla Gazzetta del Sud, è stato accolto. A far andare a buon esito la sentenza sarebbero stati due fattori fondamentali: il fattore di disgregazione familiare ed un errore di calcolo dell’algoritmo che ha assegnato il punteggio.

Il Miur è stato costretto a risarcire la docente col pagamento delle intere spese legali e processuali.

Mapifin
Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.