Home Opinioni Fedeli: “Non è automatico laurearsi con 110 e lode e saper insegnare, serve formazione”

Fedeli: “Non è automatico laurearsi con 110 e lode e saper insegnare, serve formazione”

2 min read
0
Valeria Fedeli all'Istruzione

Il ministro Fedeli, in un’intervista esclusiva a Tribunapoliticaweb.it si lascia andare a riflessioni sul’alternanza scuola-lavoro e sul mondo della scuola in generale.

Alla richiesta di indicare i fatti più importanti realizzati con il proprio lavoro, la Fedeli risponde al giornalista Dario Tiengo: “Prima di tutto le deleghe della legge 107. Vi è il nuovo reclutamento degli insegnanti. Il tema è la qualità formativa. Vinci il concorso, ma poi devi continuare la formazione perché non è automatico che tu prenda 110 e lode in matematica e poi sappia insegnare. Se vogliamo puntare sulla società e sull’economia della conoscenza, il valore della professione dei docenti dall’inizio dei cicli scolastici fino all’università, è decisivo. Sono anche soddisfatta di aver qualificato la delega sulla formazione professionale che, a questo punto, non è più di serie B.  E anche l’intervento sulla cultura umanistica e i linguaggi. In sintesi, sono otto deleghe qualificanti che disegnano un modello molto più qualitativo e innovativo della scuola italiana. Di tutto questo sono molto soddisfatta. Anche perché è stato fatto riallacciando, in un rapporto di reciproco di rispetto, le funzioni ricoperte da chi le innovazioni e le riforme le fa e chi deve metterle in pratica. ”

L’INTERVISTA

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Opinioni
Comments are closed.

Check Also

Meteo: nuova irruzione artica da venerdì. Temperature in netto calo

Continuerà anche nei prossimi giorni la fase dinamica in Europa come conseguenza del lobo …