Concorso 2018, la Corte Costituzionale: “E’ Illegittimo escludere i docenti di ruolo”

2  min di lettura

La Corte costituzionale ha dichiarato illegittima la norma della legge di riforma della scuola del Governo Renzi che esclude dalla partecipazione ai concorsi pubblici gli insegnanti già assunti con contratto a tempo indeterminato nelle scuole statali. Lo comunica la Consulta in una nota. La pronuncia è “pertanto destinata ad applicarsi anche alle prossime procedure concorsuali di reclutamento dei docenti”.

“Ancora una volta e non sarà l’ultima – ha commentato il Segretario Generale di FederIstruzione, Antonio Scarpellino – la Corte costituzionale ha messo in mostra le carenze della riforma della scuola fortemente voluta da Renzi. È osceno il sol pensare di escludere il personale di ruolo dalle procedure concorsuali, bloccando di fatto, una possibile progressione di carriera. Durante i precedenti tentativi, il TAR del Lazio e il Consiglio di Stato li avevano già bacchettati, ma evidentemente non è servito dare una lezione ad una classe politica arrogante e ignara della materia che pretende di gestire tutto con arroganza”.

Mapifin
Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.