Home Notizie Sindacali Mobilità, la farsa della trattativa. Scarpellino (FederIstruzione): “Non cambierà nulla”

Mobilità, la farsa della trattativa. Scarpellino (FederIstruzione): “Non cambierà nulla”

3 min read
0
antonio scarpellino

Mobilità, un tema scottante che in questo mese di dicembre sembra assumere contorni non chiarissimi. Dopo un primo incontro tenuto il 28 novembre alla presenza dei dott.ssa Rosa De Pasquale, della dott.ssa Novelli, del dott. Ponticelli e del dott. Molitierno, il 4 dicembre è avvenuto un secondo incontro, tra l’Amministrazione presieduta dal Capo Dipartimento dott.ssa De Pasquale ed il DG del Personale dott.ssa Novelli ed il sindacati di stato che hanno fissato un terzo incontro al 12 dicembre.

Una dei capi divisione, la dott.ssa Novelli, ha spiegato chiaramente che non si potrà apportare modifica alcuna al contratto sulla mobilità 2018/2019. Nonostante ciò, i sindacati torneranno al tavolo delle trattative il prossimo martedì.

“In questo momento storico – ha spiegato il Segretario Generale di FederIstruzione, Antonio Scarpellino – il Governo deve dimostrare che si interfaccia con le parti sociali e, viceversa, le parti sociali devono dimostrare di interfacciarsi con il Governo al fine di mettere in atto una presunta trattativa che sfocia in una mera attività di facciata dei sindacati di stato e puro aplomb per il Governo”. Scarpellino, entrando nel dettaglio della mobilità, ha anche spiegato come questa trattativa di fatto non lo sia.

“Dal Miur – ha aggiunto il Segretario Generale – hanno solo detto che si potrà migliorare ciò che già esiste, ad esempio la gestione dei soprannumerari, ma resta congelato tutto il resto. I posti disponibili restano suddivisi: 30% va alla mobilità interprovinciale, il 10% ai passaggi di ruolo, il resto alle immissioni in ruolo. Resta chiaro ed evidente che non ci sarà alcun “piano straordinario di rientro”.

articoli correlati
Altri articoli by Martina Gaudino
Altri articoli in Notizie Sindacali
Comments are closed.

Check Also

San Giorgio a Cremano, insegnante 50enne si toglie la vita

E’ tragedia a San Giorgio a Cremano, in Provincia di Napoli. Un insegnante di appena…