Home Formazione Formazione obbligatoria, le indicazioni per i docenti di sostegno

Formazione obbligatoria, le indicazioni per i docenti di sostegno

3 min read
0

Lo scorso 8 novembre il Miur ha pubblicato una circolare, la n° 0047777, in cui vengono date le istruzioni in merito alla formazione obbligatoria del personale docente e le ripartizioni dei fondi destinati.

Banner

La circolare riporta specificatamente anche le istruzioni che riguardano i fondi destinati per la formazione sui temi dell’inclusione e assegnazione fondi nazionali per l’inclusione, riservata ai docenti di sostegno specializzati.
Una parte generale e una specifica

Mapifin

Infatti, su questo punto il Miur si sofferma abbastanza, sottolineando che le iniziative, anche alla luce delle innovazioni introdotte con il D.lgs. 66/2017, potranno prevedere una parte generale comune relativa alla certificazione, diagnosi funzionale, profilo dinamico funzionale (nella prospettiva della loro evoluzione) e una parte specifica relativa al PEI e alla progettazione didattica, differenziandola per i diversi ordini e gradi di istruzione.

Includere anche i docenti senza specializzazione sul sostegno e i docenti curriculari

La circolare presenta un passaggio molto importante che riguarda i corsi di formazione sui temi dell’inclusione e del sostegno: “fermo restando che ciascun percorso formativo dovrà essere realizzato per un massimo di 40 corsisti, è possibile, senza ulteriori oneri per la finanza pubblica e dando comunque la priorità agli insegnanti di ruolo, far partecipare anche insegnanti a tempo determinato non specializzati, che siano stati assegnati su posto di sostegno”. Punto sicuramente importante che vuole coinvolgere i docenti di sostegno non specializzati, al centro di una polemica che abbiamo riportato altre volte.

Infine, il Ministero sottolinea l’importanza di far partecipare anche i docenti curricolari ai corsi di formazione dedicati al sostegno al fine di garantire una conoscenza condivisa delle tematiche relative ai progetti inclusivi dei singoli alunni.

Comments are closed.