Vaccini, stop alle autocertificazioni. Da settembre 2018 le Asl invieranno i documenti alle scuole

2  min di lettura

Vaccini, si cambia ancora. In seguito alle numerose polemiche scatenatesi all’inizio dell’anno scolastico, con un emendamento al ds fisco approvato in Commissione Bilancio al Senato, dal prossimo anno partirà una consistente semplificazione delle procedure.

Da settembre 2018, infatti, le autocertificazioni saranno superate in quanto saranno gli istituti a fornire alle Asl di riferimento l’elenco degli iscritti e in seguito queste ultime manderanno alle scuole una nota con i nominativi degli alunni inadempienti.

Mapifin

Fino ad oggi dovevano essere i genitori a procurarsi i certificati vaccinali presso le Asl per poi consegnare la documentazione a scuola, una procedura macchinosa che ha creato non pochi problemi all’avvio dell’anno scolastico in corso.

“Abbiamo messo a sistema una norma che, ora, può solo migliorare”, spiega a Il Messaggero Simona Malpezzi, responsabile scuola per il Pd. “La scuola stila gli elenchi e parla con le famiglie mentre la Asl verifica. Con la legge sull’obbligo, per cui siamo stati tanto criticati, abbiamo ottenuti buoni risultati”, aggiunge.

Potrebbe interessarti
I commenti sono chiusi.