Home Cronaca Maltrattamenti e lesioni in classe: maestra finisce davanti al gup

Maltrattamenti e lesioni in classe: maestra finisce davanti al gup

2 min read
0
violenza

E’ fissata per il 16 gennaio l’udienza preliminare a carico della maestra 64enne, di Casarano in provincia di Lecce, accusata di maltrattamenti e lesioni in classi e sospesa da settembre per sei mesi. I fatti si sarebbero verificati tra settembre del 2016 e gennaio scorso.

Gli accertamenti da parte dei carabinieri hanno svelato una lunga serie di presunti abusi e maltrattamenti sui piccoli alunni.  Colpi in testa con i libri, tirate di orecchie ad un bimbo con le protesi acustiche e strattonamenti, ma non solo.  Come racconta il Corriere Salentino, il pubblico ministero Maria Rosaria Micucci ipotizza nei suoi confronti le accuse di lesioni personali e maltrattamenti aggravati perché commessi ai danni di minori e all’interno di un istituto di istruzione e lesioni personali.

Le indagini, avrebbero consentito di accertate i numerosi atti di violenza dell’educatrice. Il piccolo alunno con protesi acustiche non solo veniva schiaffeggiato, ma anche richiamato con un fischietto. Fatti inquietanti avvalorati dalla dichiarazione di alcuni testimoni tra cui la madre di un’altra alunna. I bambini erano costretti a “saltare per scacciare il diavolo e dovevano guardare fisso il crocefisso per far uscire fuori dal loro corpo il diavolo raccomandandosi di non dire nulla ai genitori”.

Un atteggiamento che aveva inculcato nei piccolo un forte disagio e una paura innata, un clima di terrore insostenibile.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Cronaca
Comments are closed.

Check Also

Formazione obbligatoria, le indicazioni per i docenti di sostegno

Lo scorso 8 novembre il Miur ha pubblicato una circolare, la n° 0047777, in cui vengono da…