Home Normative Bonus docenti: l’insegnante può accedere alla documentazione. La normativa

Bonus docenti: l’insegnante può accedere alla documentazione. La normativa

2 min read
0
BONUS MERITO

Ogni tanto la giustizia trionfa. Una professoressa è riuscita a vincere il ricorso per accedere alla documentazione che ha determinato l’attribuzione del bonus docenti previsto dal comma 126 della legge 107/2015, la tanto discussa legge della “buona scuola”. L’insegnante infatti, aveva lamentato un mancato pagamento del bonus chiedendo di ricevere la documentazione relativa per constatare ciò, ma la richiesta in un primo momento era stata respinta. Per questo motivo il docente aveva chiesto giustizia ed aveva fatto ricorso presso il FLC CGIL di Perugia.

Esaminando il caso, la Commissione per l’Accesso ai Documenti Amministrativi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha riconosciuto il diritto dell’insegnante affermando, secondo quanto riportato dal portale web flcgil.it, che la mancata erogazione del bonus docenti conferisce” una posizione di interesse qualificato all’ostensione dei documenti relativi a quanti tale bonus si sono visti erogare. Ciò nella prospettiva di un’eventuale disparità di trattamento in ipotesi tutelabili nelle competenti sedi”. 

Ora la docente potrà avere prove a disposizione riguardo il mancato accredito del bonus ed informare il Dipartimento della Presidenza del Consiglio in merito agli eventuali risvolti. Comunque vada, questa si può definire come una grande vittoria per tutti gli insegnanti contro la burocrazia, dal momento che quest’ultimi troppe volte vengono bistrattati e sottovalutati dalle istituzioni.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Normative
Comments are closed.

Check Also

Formazione obbligatoria, le indicazioni per i docenti di sostegno

Lo scorso 8 novembre il Miur ha pubblicato una circolare, la n° 0047777, in cui vengono da…