Home News Abilitati PAS: il Consiglio di Stato dispone l’inserimento in GAE

Abilitati PAS: il Consiglio di Stato dispone l’inserimento in GAE

3 min read
0
consiglio di stato1

Una sentenza storica. Con la sentenza n. 2010 del 2017 (pubblicata il 2 maggio 2017), il Consiglio di Stato ha disposto l’inserimento con riserva dei ricorrenti, tutti docenti in possesso della abilitazione PAS, nelle rispettive GAE. Si tratta di un gruppo di ricorrenti che, nel 2015, aveva proposto ricorso al TAR del Lazio.

Il TAR del Lazio, con sentenza n. 535 del 2016, aveva dichiarato il difetto di giurisdizione del Giudice amministrativo, ritenedo che la giurisdizione fosse del Giudice Ordinario.

La sentenza del TAR Lazio era stata impugnata dinnanzi al Consiglio di Stato, con richiesta della misura cautelare dell’inserimento con riserva nelle GAE, in attesa della pronuncia di merito. La sentenza di accoglimento del ricorso è arrivata ieri, 2 maggio 2017: il Consiglio di Stato ha riconosciuto la Giurisdizione del Giudice Amministrativo, rinviando per il merito la decisione al TAR del Lazio, e “disponendo l’inserimento con riserva degli appellanti, sino alla sentenza di merito, nelle graduatorie per le quali è stata presentata rispettivamente domanda”.

Difficilmente la sentenza di merito arriverà prima di 12/18 mesi. Nel frattempo, i ricorrenti verranno inseriti con riserva nelle GAE, e potranno stipulare contratti a tempo indeterminato e determinato.

PERCHÉ’ OCCORRE CAUTELA

Occorre comunque avere molta cautela. La sentenza del Consiglio di Stato n.2010 del 2 maggio 2017 dispone l’inserimento con riserva nelle GAE di un gruppo di docenti in possesso della abilitazione PAS, ma non è una sentenza definitiva, in quanto rinvia al TAR del Lazio la decisione nel merito L’orientamento del TAR del Lazio sull’argomento, ad oggi, continua ad essere negativo, e difficilmente sarà modificato da questo precedente.

PERCHE’ E’ IMPORTANTE QUESTA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO

Si tratta però di una pronuncia molto importante, perché arriva dopo mesi di ordinanze e/o sentenze negative, anche del Consiglio di Stato, in ordine all’inserimento degli abilitati PAS e TFA nelle GAE (dopo alcune iniziali aperture negli anni 2015 e 2016). La sentenza n. 2010 del 2 maggio 2017 fa pertanto ipotizzare un nuovo mutamento (in senso positivo) dell’orientamento del Consiglio di Stato, e consente alle migliaia di docenti con abilitazione PAS e TFA che hanno ancora ricorsi pendenti (al TAR o in Consiglio di Stato) di sperare nell’inserimento in GAE.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in News
Comments are closed.

Check Also

Fedeli e Madia: “Subito contrattazione, rinnovo entro fine anno”

L’Atto di indirizzo per il rinnovo del contratto (di comparto e dell’area dirigenziale) de…