Home News Vittime errore algoritmo, una prof: “E poi ti abitui a tutto”

Vittime errore algoritmo, una prof: “E poi ti abitui a tutto”

1 min read
0
cristina prof

di Cristina Donzella

E poi ti abitui a tutto, ad una casa non tua, ad un’altra città di cui non riconosci l’orizzonte, ti adatti a nuovi orari, a nuove persone, ai nuovi colleghi, alla cassiera del supermercato, all’autista del pullman che in mezz’ora ti racconta la storia della sua vita; cerchi di ricreare il tuo nido, ma ti senti come se vivessi due realtà parallele, ti abitui a nuovi suoni, colori, paesaggi, ma non ti abitui mai alla mancanza della tua quotidianità, del “prima” e l’assenza della tua famiglia ti pesa come un macigno sul cuore; ecco per quello non c’è abitudine, non c’è adattamento, c’è solo un grande senso di vuoto e incompletezza.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in News
Comments are closed.

Check Also

Grembiule a scuola, i pediatrici dicono sì: “E’ igienico”

Grembiule sì, grembiule no. Il semplice indumento di cotone, un tempo obbligatorio nelle s…