Home Opinioni Algoritmo impazzito, una prof: “Ma come potete dormire la notte?”

Algoritmo impazzito, una prof: “Ma come potete dormire la notte?”

2 min read
0
professoressa

di Mariella Turrisi

“Ragazzi che tristezza, disperazione, delusione…vedere che quei posti che c’erano in provincia in Sicilia ora sono andati di ruolo a chi stava dopo di noi in graduatoria Gae nel 2014/2015….Il mio cuore si spezza al pensiero dei tanti colleghi che (per aver paura di perdere il posto, hanno abboccato alla 107/2015), stanno vivendo questo incubo 😔…NON POSSIAMO ARRENDERCI, ci sarà un organo al di sopra di tutto a cui chiedere giustizia. Quei posti erano nostri…quello che hanno fatto è un ABUSO DI POTERE E DELLA LEGGE.”

Ma è possibile che non vi rendiate conto di aver creato una mostruosità? Volevate assumere, bene, bravi, ma per essere anche giusti, sarebbe bastato dare precedenza al trasferimento sui posti trasformati in OD, a chi vi aveva dato fiducia. E sui posti al nord creare nuovi assunzioni, questo sarebbe stato un’azione buona, meritevole e giusta… Invece sembra una manovra machiavellica per distruggere la vita di chi dovreste amministrare.

Ma come potete dormire la notte?

Ma come potete ancora sorridere?

Sono povera gente che per non perdere un posto da 1200€, si è fidata di voi….UN MOSTRO IN CRAVATTA?!?! Una supplica, dategli almeno una speranza, perché così come state precedendo questa gente non potrà mai più tornare dalla famiglia, a casa loro…che tanti ancora stanno finendo di pagare. Vi prego, fate una politica GIUSTA, li vedo piangere, tutta la famiglia e mi sento un mostro per aver creduto in voi anche io per anni.

 

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Opinioni
Comments are closed.

Check Also

Piattaforma Carta del Docente fuori uso: ecco cosa dovranno fare i docenti entro il 1° settembre

Piattaforma Carta del Docente in pausa. Sogei, la società che gestisce la piattaforma per …