Stipendio docenti luglio, NoiPa: “Emissione straordinaria secondo cedolino”

4  min di lettura

Ritardi e disagi per una moltitudine di insegnanti. Con l’arrivo del cedolino di luglio, infatti, molti professori non hanno trovato la dicitura del rimborso o conguaglio. Per questa ragione, NoiPa è stata inondata di e-mail dai professionali dell’istruzione, chiedendo spiegazioni in merito.

Spiegazioni che non sono tardate ad arrivare e dallo stesso account twitter della NoiPa, si dice;

Il conguaglio fiscale viene applicato dalla rata di luglio in poi. Tuttavia l’applicazione dipende dai tempi entro cui è stato trasmesso il modello 730 all’Agenzia delle Entrate. Quest’ultima, infatti, elabora progressivamente i modelli ricevuti e successivamente invia i dati a NoiPa per applicare il conguaglio.

Per i professori, quindi, non c’è da preoccuparsi, secondo la Pubblica Amministrazione. Semplicemente c’è da aspettare. Tuttavia, c’è la possibilità di emissione straordinaria di un secondo cedolino. Nello specifico, NoiPa scrive:

Vi informiamo che oltre la rata ordinaria, il conguaglio fiscale verrà applicato con emissione speciale con cedolino separato nel mese di luglio.

Chi ha diritto al conguaglio

Il conguaglio a credito risulterà a coloro, per i quali, applicando le detrazioni fiscali sulle imposte dovute, otterranno una cifra a credito (le detrazioni superano le imposte). In caso contrario, sul cedolino verrà presentata la trattenuta a debito dell’IRPEF.

 

Per effettuare l’accesso al proprio archivio di cedolini basta accedere nell‘ area riservata del sito di NoiPa. Per effettuare l’accesso, bisognerà completare i campi con i propri dati e le proprie credenziali (il codice fiscale come username e la password). Una volta all’interno del proprio profilo, sarà possibile visualizzare il cedolino relativo allo stipendio di marzo 2017. Se non lo trovate, pazientate solamente qualche giorno.

 

I commenti sono chiusi.