Dimenticano di presentare domanda in Gae, insegnanti escluse dal Miur vengono riammesse dal Tribunale

4  min di lettura

Nel caos degli ultimi giorni sembra che il MIUR non riesca a farne una giusta. Dopo le problematiche relative al sito del ministero e la spinosa questione mobilità, il Ministero ha combinato un altro pasticcio. Due docenti delle superiori, residenti nella città di Napoli, avevano distrattamente dimenticato di presentare domanda per la graduatoria ad esaurimento  venendo escluse direttamente dal ministero.

A questo punto le due docenti non si sono arrese, presentando ricorso al Tribunale di Napoli, Sezione Lavoro, grazie al proprio avvocato Daniele Graziano . Il legale delle due si è appellato alla Legge numero 296/2006. Difatti, questa legge consente a chiunque insegnante di inserire domanda per l’aggiornamento della graduatoria in qualsiasi caso, ma escludendo completamente, oltre che ingiustamente le insegnanti dalla graduatoria il MIUR aveva negato questa possibilità. Alla luce dei fatti, il Tribunale ha accolto l’appello e ha fatto riammettere immediatamente le docenti alla graduatoria.

Ora per le due professoresse si accendono le speranze di ricevere un posto di lavoro. Come se non bastasse, il Tribunale ha anche condannato il Ministero al pagamento delle spese di giudizio. Insomma sembra proprio che il MIUR sia in grande difficoltà in questi giorni, ma si spera che le cose possano migliorare, altrimenti il rischio sarebbe quello di ritrovarsi a vivere in un paese allo sbaraglio sotto il punto di vista scolastico.

I commenti sono chiusi.