Home Notizie dal web Pittoni (Lega Nord): “I docenti non sono pacchi postali”

Pittoni (Lega Nord): “I docenti non sono pacchi postali”

2 min read
0
Pacchi postali

Proteste contro la Buona Scuola ed i trasferimenti forzati dei docenti su scala nazionale. La Lega Nord presenta il piano scuola per il suo programma di Governo (le idee non sono certamente nuove) e stavolta la frase è pesante: “I docenti non sono pacchi postali”.
Il superamento dei trasferimenti più o meno forzosi di insegnanti da una parte all’altra della Penisola con stipendi con non consentono più di gestire trasferte di centinaia di chilometri da dove si hanno affetti e interessi, era fra i temi del tavolo programmatico “Facciamo squadra! Costruiamo il futuro”, organizzato dalla Lega Nord a Piacenza.

Incentrato principalmente sul progetto di concorsi pubblici su base regionale l’intervento di Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione del Carroccio: “Il nostro meccanismo prevede l’elezione del “domicilio professionale” nella regione preferita. Un’autentica scelta di vita e primo fattore di equilibrio. Una volta chiarito che il confronto in ambito regionale sarà a pari condizioni, il candidato orienterà ovviamente la valutazione di dove concorrere, anche sulla base del proprio grado di preparazione in rapporto alla qualità media degli altri iscritti e dei posti disponibili. Si innesca così un meccanismo virtuoso ispirato – conclude Pittoni – ai principi del federalismo”.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Notizie dal web
Comments are closed.

Check Also

“Io non c’ero” : il libro che spiega ai giovanissimi le vicende di Falcone e Borsellino e la lotta alla mafia

«La mafia è tutto ciò che ci circonda» è la visione pessimistica di uno dei giovanissimi i…