Home Cronaca Quando lo studio è più forte dell’autismo: la straordinaria storia di Manuel

Quando lo studio è più forte dell’autismo: la straordinaria storia di Manuel

3 min read
0
commissione esame 1

Manuel Cammisa è un ragazzo come tanti che vive a Montebelluna, in provincia di Treviso, di appena 19 anni. Il ragazzo, come i suoi coetanei, quest’anno ha sostenuto l’esame di maturità, riuscendo a diplomarsi con 100, ottenendo dunque il massimo dei voti. Fin qui la storia di Manuel non differisce da quella di milioni di altri ragazzi, se non fosse per un particolare importante: il giovane Manuel soffre di autismo.

Nonostante le difficoltà, tutto ciò è stato possibile grazie all’impegno e alla voglia di fare di Manuel che possiede un vero talento nell’uso dei dispositivi tecnologici. Manuel e la sua famiglia sono riconoscenti anche all’istituto di maturità Rosselli di Castelfranco, dove i docenti hanno fatto il massimo per garantire gli strumenti necessari per aiutarlo, come ad esempio LIM (la lavagna interattiva) e computer. In questo modo Manuel ha svolto il programma scolastico al pari degli altri ragazzi, riuscendo ad affrontare al meglio la propria debilitazione.

Dopo il risultato raggiunto Luigi, il padre di Manuel, orgoglioso del figlio ha dichiarato al quotidiano “La Tribuna” di Treviso: “Se l’è guadagnato, perché è davvero un “secchione”. Ma bisogna comunque riconoscere l’impegno della Scuola Roselli e dell’intero corpo docenti che hanno fatto in modo di provvedere la LIM ed altri strumenti per facilitare il suo apprendimento”.

Dopo aver terminato gli studi, sia Manuel che suo papà sperano in un futuro migliore: “Spero che per Manuel ora si aprano le strade del lavoro” afferma il padre del neodiplomato “Malgrado abbia ottenuto il massimo dei voti trovare un occupazione nel nostro paese non è affatto facile, specialmente per un ragazzo con le sue difficoltà”. Nonostante questo però, l’augurio che occorre fare a Manuel è quello di riuscire a trovare uno sbocco lavorativo con il quale togliersi altre soddisfazioni, cosa che sicuramente potrà fare grazie alla sua forza di volontà e la sua determinazione.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Cronaca
Comments are closed.

Check Also

“Io non c’ero” : il libro che spiega ai giovanissimi le vicende di Falcone e Borsellino e la lotta alla mafia

«La mafia è tutto ciò che ci circonda» è la visione pessimistica di uno dei giovanissimi i…