Salerno, scandalo diplomifici: 35 persone rinviate a giudizio

2  min di lettura

Scandalo diplomifici nel Salernitano, 35 persone sono state rinviate a giudizio. E’ successo a Maiori (provincia di Salerno), gli indagati sarebbero tutti originari dell’Agro nocerino sarnese e della Costiera Amalfintana, a riportarlo è stato l’Occhio di Salerno. Secondo la fonte principale non solo l’amministratrice della scuola Flavio Gioia, ed il marito dirigente scolastico così come i docenti avrebbero “venduto” il diploma a persone che non ne avevano diritto.

Secondo le forze dell’ordine gli insegnanti e l’amministrazione avrebbero creato una vera e propria associazione a delinquere finalizzata al falso. I docenti sono accusati di aver sostenuto e retto il sistema illegale. Tutti i professori, in ogni caso, erano stati assunti a tempo determinato e non è escluso che, com’è accaduto in più occasioni, fossero stati anche costretti ad assecondare preside ed amministratrice. Il tutto è stato provato dopo aver controllato i registri di classe, con almeno 30 casi ricostruiti tra il 2010 ed il 2011.

I commenti sono chiusi.