Home Breaking News Razzie estive nelle scuole: furti e saccheggi dopo il suono dell’ultima campanella

Razzie estive nelle scuole: furti e saccheggi dopo il suono dell’ultima campanella

2 min read
0
Furti vandali scuola

di Daniele Naddei

Arriva l’estate, iniziano le “razzie estive”. Non è la serie televisiva Vikings (in cui i protagonisti aspettano l’estate per compiere viaggi e saccheggiare città di altri popoli) ma il panorama scolastico italiano. Appena l’ultima campanella suona i banditi escono allo scoperto. Inutile sottolineare che bottini sono sempre più cospicui: la scorsa settimana in una scuola di Salerno sono stati rubati quasi cento tablet e trenta notebook.

I fatti di Salerno non sono casi isolati. A Napoli, zona Ponticelli, i ladri si sono introdotti in un istituto della periferia est facendo incetta di altri strumenti elettronici. Alla comunità scolastica sono stati sottratti diversi videoproiettori oltre che computer ed impianti dell’aula polifunzionale. Tra le proteste e l’indignazione generale, però, questi istituti non sono dotati ancora di impianti di sicurezza e saranno costretti ad attrezzarsi, il che costerà migliaia di euro.

La Repubblica riferisce anche di casi a Bari. Nella notte tra domenica e lunedì sono stati saccheggiati due istituti e, nello specifico, ad essere entrati nel mirino dei ladri sono stati i distributori. In questo caso il furto è avvenuto nonostante le telecamere ed i sistemi di sicurezza. I plessi sono stati vandalizzati  fino a che il suono dell’allarme non ha attirato le forze dell’ordine ma, nel frattempo, i ladri si erano già dati alla fuga. Certamente non una bella immagine d’estate quella che offre la cronaca in questo periodo. I nuovi vichinghi avanzano.

 

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Breaking News
Comments are closed.

Check Also

Meteo: Italia resta spezzata in due. Instabile al Centronord, caldo estremo al Sud

Un vasto vortice di bassa pressione centrato sulle Isole Britanniche sta indirizzando dive…