Home News Test Invalsi, la prova più odiata da docenti e studenti cambia dal 2018

Test Invalsi, la prova più odiata da docenti e studenti cambia dal 2018

2 min read
0
invalsi1

Più di 560mila ragazzi, ieri, hanno sostenuto la prova invalsi relativa all’esame di terza media. Nelle scuole primarie di secondo grado gli studenti hanno risposto a ben ventinove domande di matematica e sostenuto una verifica d’italiano in due parti: la prima che ha previsto una comprensione del testo letterario narrativo con venti domande e la comprensione di un testo di carattere espositivo con quindici domande. La seconda parte composta da dieci domande di riflessione sulla lingua italiana, il tutto in due ore e mezza.

Il test invalsi, com’è noto, andrà ad influenzare il risultato dell’esame che gli alunni hanno svolto. L’istituto di valutazione ha già reso disponibili online le griglie di correzione, con le indicazioni per convertire i punteggi in voti, già dalle ore 12 di ieri. Tra le polemiche, perché tante ce ne sono state su questo tipo di prova, si è tenuto per l’ultima volta il test invalsi per gli esami di terza media.

Dal 2018, infatti, gli esami non verranno più svolti con le modalità attuali. Entrerà in vigore quanto previsto dai decreti attuativi della riforma della Buona Scuola e l’esame si baserà su tre scritti più un colloquio orale (mentre oggi ci sono ben tre scritti). Il test invalsi non verrà più sostenuto per quanto riguarda gli esami di terza media.

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in News
Comments are closed.

Check Also

Meteo: dopo la neve arrivano fulmini e raffiche di vento

Per oggi l’allerta meteo riguarda in particolare Liguria, Emilia e Toscana per le pr…