Home Opinioni Daniele Novara: “L’apprendimento non è un quiz, le prove Invalsi vanno abolite!”

Daniele Novara: “L’apprendimento non è un quiz, le prove Invalsi vanno abolite!”

3 min read
2
daniele novara

Pensare di valutare l’apprendimento degli alunni facendo mettere delle crocette qua e là o comunque costringendoli a cercare risposte esatte, appare un equivoco non privo di conseguenze.

Imparare rappresenta un processo operativo complesso che necessita di verifiche applicative più che di nozioni da ripetere. Sappiamo di aver imparato a guidare l’auto quando superiamo la prova pratica. Non basta conoscere teoricamente come funziona il motore. I test Invalsi banalizzano la conoscenza e ripropongono l’arcaica idea di una scuola fatta di contenuti da mandare più o meno a memoria. Si tratta di una modalità superata.

Che bisogno abbiamo di valutare sulla base di una singola prestazione? Ogni alunno va considerato a partire dai suoi specifici punti di partenza piuttosto che dal giudizio sulla base di una prova identica per tutti.

La scuola non è un Rischiatutto! Gli alunni che non partecipano a questo inutile test hanno tutte le ragioni possibili, insieme alle loro famiglie. Occorre chiedere una scuola che offra agli insegnanti una formazione regolare e sistematica, una scuola aperta alle metodologie attive e maieutiche, una scuola che valorizzi il gruppo classe e sappia sviluppare le risorse degli alunni piuttosto che fare la guerra ai loro inevitabili errori.

Una scuola di qualità non ha bisogno delle prove Invalsi. Abbandoniamole senza rimpianti: non garantiscono in nessun modo una vera valutazione ma fotografano semplicemente l’alunno sulla base di una risposta esatta, uno dei metodi più discutibili per verificare l’apprendimento.

Goodbye Invalsi!

Usiamo i fondi pubblici per migliorare il sistema scolastico piuttosto che per stressare inutilmente gli alunni.

Fonte Daniele Novara – pedagogista e direttore del Centro PsicoPedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti

 

 

articoli correlati
Altri articoli by Redazione
Altri articoli in Opinioni
Comments are closed.

Check Also

Liceo linguistico senza prof di lingue. Genitori contro il Miur: “Siamo come un panificio senza farina”

L’anno scorso i professori di inglese e francese arrivarono a novembre inoltrato. Qu…